Una “critical mass” per ricordare Laura, investita in bicicletta

A distanza di un mese dall'incidente, domenica ci sarà un raduno di pedalatori per ricordare la donna, che usava la bici nella vita di tutti i giorni, e per chiedere sicurezza e piste ciclabili degne

A distanza di un mese dall’incidente, domenica 13 gennaio ci sarà una “critical mass” in via Carlo Noè (ore 11, ritrovo angolo via Novara) per ricordare Laura Bonizzi, la donna morta dopo esser stata investita sulle strisce pedonali all’altezza dell’incrocio con la via Covetta e Novara. Il tam-tam gira ormai da diversi giorni su Facebook e su diversi siti e blog di “pedalatori urbani”. «Ad un mese di distanza, in sella alle nostre biciclette, vogliamo ricordare lei e tutte le vittime della strada» spiegano gli organizzatori. «Troppe persone sono state abbracciate dal freddo asfalto di questo viale». La critical mass è una sorta di raduno spontaneo di ciclisti, che vogliono riappropriarsi delle strade «normalmente usate dal traffico automobilistico»: in molte città è uno strumento di pressione usato per far sentire la voce di chi, sulla sua due ruote usata nella vita quotidiana in città, deve fare i conti spesso con traffico indisciplinato e strade progettate sempre più per le auto e sempre meno per ciclisti e pedoni. Gli organizzatori sollevano esplicitamente la questione della sicurezza dei pedalatori sull’intero viale gallaratese, dove le piste ciclabili sono presenti solo su pochi tratti e con diverse magagne: «Con questa iniziativa chiediamo che venga rivista la viabilità pedonale e ciclistica, in particolare quella di via Carlo Noè: servono piste ciclabili e marciapiedi adeguati, attraversamenti sicuri e funzionali». Proprio all’intersezione di via Covetta teatro dell’incidente si chiede un nuovo semaforo pedonale a chiamata, sull’esempio di quello all’incrocio con via Dalmazia, installato dopo un brutto incidente in cui una decina di anni fa una ragazzina ventenne in bici rimase ferita.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.