Galli: “La fine della provincia è una faccenda all’italiana”

Giornata di bilanci a Villa Recalcati. Gli assessori Brianza e Marsico lasciano per intraprendere l'incarico in regione e il presidente annuncia: «Arriverà un commissario»

galli brianza marsicoLa sensazione è quella della fine di un ciclo o almeno di una stagione. A Villa Recalcati, questa mattina, gli assessori Francesca Brianza e Luca Marsico, hanno chiuso l’esperienza politica in provincia in vista del nuovo incarico in consiglio regionale che avrà inizio domani. Con loro era presente il presidente leghista Dario Galli che rimarrà in carica ancora per qualche settimana data la prossima scadenza del mandato e soprattutto per gli effetti del provvedimento che stabilisce l’abolizione delle province. «Si tratta della chiusura di un ciclo perché sul futuro della nostra provincia ancora non si sa nulla – ha commentato Galli -. Questa vicenda è stata gestita molto all’italiana e siamo nel più totale casino: c’è una legge che dice che le cose non possono più essere come prima e rimanda la definizione delle regole ad un’altra legge che ancora non c’è. Sappiamo che non ci sarà più l’elezione diretta dei rappresentanti di questa istituzione a seguito di una norma palesemente anticostituzionale ma non sappiamo cosa ne sarà dell’ente. Siamo praticamente in una situazione di stallo e in attesa delle disposizioni di una legge che non esiste». Il rischio per Villa Recalcati è quello di un commissariamento: «È l’ipotesi più credibile – conclude Galli – ma un conto è avere un governo politico eletto dai cittadini un’altro avere un commissario che dovrebbe essere una figura legata a un’eventualità straordinaria». Per la provincia di Varese la data di scadenza è fissata per il 21 o 24 aprile prossimi.  

Luca Marsico: "In Regione anche grazie al lavoro della giunta provinciale"

Francesca Brianza: "Porterò in regione l’esperienza in provincia di Varese"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 marzo 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore