Coinvolgere nelle politiche sociali chi ne usufruisce

Grande partecipazione all'incontro organizzato dalla cooperativa sociale "La casa davanti al Sole" dove si sono proposti metodi di condivisione e ascolto negli interventi di sostegno

Si è svolto a Varese il convegno “L’impossibile innocenza del lavoro sociale e la contaminazione con la vita”. 

Il convegno proposto dalla Cooperativa sociale La casa davanti al sole in collaborazione con il Comune di Varese , il Centro Studi Erickson di Trento, il Gruppo Abele di Torino e l’Università Cattolica di Milano si è svolto presso il Salone Estense di Varese e ha visto la partecipazione di circa 150 persone.

Il convegno, ha posto al centro delle sue riflessioni l’importanza di coinvolgere attivamente  nel lavoro degli operatori dei servizi sociali anche i cittadini che ne sono fruitori. Tale proposta nasce dalla convinzione ,sviluppata sul campo dalla cooperativa La casa davanti al sole, che  cercare soluzioni esclusivamente tecniche e unilaterali non aiuti le persone a trovare risposta ai problemi di vita che le riguardano perché le risposte sono il frutto, più che di tecniche professionali, di cambiamenti sociali e relazionali che scaturiscono dalla condivisione e dal riconoscimento della partecipazione  attiva delle persone che vivono quella particolare situazione, e che chiedono l’aiuto dell’operatore.

L’operatore che non pone l’ascolto e la relazione al centro del suo intervento spesso invece rischia di sovrapporsi ai desideri e ai bisogni delle persone interpretandoli e trovandosi a decidere per loro, con o senza consapevolezza, guidato dai propri modelli professionali, valoriali e culturali e senza tenere in alcun conto la vita e la storia della persona che ha di fronte a sé..

E ancora il mandato istituzionale, se gestito in forma autoritaria, allontana la possibilità dell’empowerment (cioè il rendere le persone “capaci di ..”) rendendole fruitori, utenti o clienti delle decisioni prese dagli operatori in nome del loro benessere.
Le due domande che hanno accompagnato questi giorni hanno riguardato il come attivare relazioni di aiuto eticamente fondate e il come essere efficaci nel lavoro sociale rispettando il diritto delle persone a condurre la propria vita e ad assumere responsabilmente le proprie decisioni anche se in difficoltà.
 
Sono state presentate alcune modalità operative come l’Advocacy, la Terapia Multifamiliare, le Family Group Conference, l’ Affido Partecipato, il Metodo Validation, l’Auto MutuoAiuto, innovativi strumenti di lavoro sociale che la Cooperativa “La casa davanti al sole” sta realizzando in collaborazione con il Comune di Varese e con altri Comuni della Provincia, che promuovono la partecipazione delle persone e delle famiglie ai processi decisionali che li riguardano.     
Al convegno hanno partecipato importanti  relatori italiani, sociologi, pedagogisti, psicologi,  tra cui Andrea Canevaro, Raffaele Mantegazza, Fabio Folgheraiter, Manuela Tomisich, Maria Luisa Raineri, Franco Floris, Valentina Calcaterra, Stefania Capelli e Angelo Croci.
Iain Ferguson, dell’Università del West of Scotland e Amy Rossiter, dell’Università di York in Canada sono stati gli ospiti stranieri. 
Per chi non avesse potuto partecipare ma fosse interessato è prevista la pubblicazione degli atti del convegno . si possono trovare altre info sul sito della Cooperativa sociale La casa davanti al sole : www.lacasadavantialsole.org

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.