Dopo la truffa dello specchietto restituiscono 20mila euro

Avevano sottratto ad un anziano i risparmi di una vita. Ora i due decidono di propria iniziativa, sperando in una riduzione di pena in sede processuale, di restituire l'intera refurtiva

Vengono arrestati circa un mese fa, lo scorso 29 agosto, per estorsione e truffa aggravata ai danni di un uomo a cui sottraggono i risparmi di una vita. Ora i due decidono di propria iniziativa, sperando in una riduzione di pena in sede processuale, di restituire l’intera refurtiva. È successo in provincia di Varese. La vittima, un anziano residente in zona, è potuta così rientrare in possesso dei suoi 20mila euro. Lo rendono noto i carabinieri di Busto Arsizio che hanno ricostruito l’accaduto spiegandola con il metodo della truffa dello specchietto: urtata la macchina dell’anziana vittima con un oggetto contundente, i malviventi avevano finto un tamponamento chiedendo a titolo risarcitorio una somma di circa 2.000 euro e altri 20.000 euro successivamente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.