La “Estemporanea di pittura” chiude Nonni in Festa 2013

Alla casa di riposo Camelot impegnati oltre trenta pittori, tra adulti e ragazzi delle scuole medie Majno

I corridoi e i saloni della Casa di Riposo Camelot di Gallarate trasformati nella bottega dell’artista e la magia per gli ospiti di una giornata che definire particolare è poco: ecco cosa è accaduto ieri, quando oltre trenta pittori di ogni età, armati di tele e colori, hanno animato il concorso di pittura estemporanea, dando vita ai propri sogni e alla propria immaginazione.
Si è svolta infatti domenica 6 ottobre, con un’ottima partecipazione di concorrenti, la quarta edizione del concorso di pittura estemporanea indetto da 3SG Camelot a tema "Tutto il mondo è la mia famiglia", a chiusura della settimana di Nonni in Festa 2013.

Hanno preso parte alla competizione artistica dodici pittori per la categoria adulti e ben ventuno ragazzi e ragazze delle scuole medie Majno di Gallarate. Il concorso, che come location originale doveva avere il parco della Struttura, era già stata rimandato la domenica precedente, ma il perdurare delle pessime condizioni atmosferiche ha fatto sì che gli artisti si disponessero con i loro strumenti di “lavoro” all’interno della struttura. Sono rimasti piacevolmente sorpresi gli ospiti della Rsa dei Ronchi che, per tutta la giornata, si sono potuti avvicinare incuriositi agli artisti per chiedere informazioni sull’opera o semplicemente per scambiare due chiacchiere. L’estemporanea, iniziata alle 9 del mattino si è conclusa alle 17,00. Non semplice il lavoro della giuria tecnica (formata anche da due noti artisti come il pittore Novì e Giuseppe Proverbio) e di quella popolare, chiamati a valutare oltre che la bellezza dell’opera anche l’attinenza con il tema del concorso. I vincitori, decretati dopo una attenta osservazione sono:  Per la categoria adulti terzo posto per Eleonora Avogadro, secondo per Elena Romito, e primo posto (per il secondo anno di seguito) per Paolo Papacciuoli a cui va il buono di 200 euro spendibile presso Checchi Colori di Gallarate, oltre la targa di merito. Menzione speciale per Remo Gastaldo. Per la categoria junior (under 18) la vincitrice è stata Martina Fuser. L’atelier del Camelot ha chiuso ieri con la consapevolezza di aver fatto vivere alle persone intervenute e agli ospiti una giornata molto speciale: in cui la Casa di Riposo, per un giorno, s’è fatta galleria d’arte e tutti i suoi abitanti hanno potuto assaporare e respirare questa magia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.