Papa Francesco ad Assisi nel giorno dedicato al santo dei poveri

Il viaggio pastorale un giorno dopo la tragedia di Lampedusa. Durissime le parole del Pontefice: "E' una vergogna"

"Viene la parola vergogna: è una vergogna!". Così Papa Francesco, durante una celebrazione eucaristica, ha parlato della tragedia di Lampedusa. I morti potrebbero essere oltre 300. 
Il Papa ha invitato tutti a «pregare per chi ha perso la vita: uomini donne bambini, per i famigliari e per tutti i profughi. Uniamo i nostri sforzi perché non si ripetano simili tragedie. Solo una decisa collaborazione di tutti può aiutare a prevenirle».
Il Pontefice venerdì giovedì 4 ottobre inizia la sua visita pastorale ad Assisi, nel giorno dedicato al santo dei poveri. Ancora prima dell’alba la città era affollata di pellegrini.
Il programma prevede un incontro con i bambini disabili e ammalati ospiti dell’Istituto Serafico, poi uno con i poveri assistiti dalla Caritas nella Sala della Spoliazione del Vescovado di Assisi. Seguirà la Santa Messa nella Piazza San Francesco di Assisi e l’incontro con il Clero, Persone di Vita Consacrata e Membri di Consigli Pastorali della Diocesi nella Cattedrale di San Rufino. Il Papa sarà poi in preghiera silenziosa davanti al Crocifisso di San Damiano nella Cappella del Coro della Basilica di Santa Chiara. La giornata si chiuderà con l’incontro con i Giovani dell’Umbria nel Piazzale della Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.