Una marcia cittadina in occasione del IV Novembre

L'amministrazione ha organizzato una camminata per il centro che vedrà il coinvolgimento delle scuole e elle associazioni. Alla fine verrà inaugurata la nuova palestra ristrutturata

 In occasione delle celebrazioni del IV novembre, il Comune di Comerio ha organizzato una cerimonia per poter sottolineare l’importanza del valore della memoria e il rinnovato significato di festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in un modo nuovo.

 
Per l’occasione ci sarà una marcia che coinvolgerà tutte le Scuole , le Associazioni e la Cittadinanza e che si snoderà per le vie di Comerio (chiusa al traffico via Garibaldi,) partendo dal Centro Civico sino a raggiungere il cippo dei Caduti di via Sacconaghi.
Lo scopo di questa manifestazione è quello di coinvolgere le scolaresche sui valori fondamentali per l’uomo quali la Liberta e  Pace.
 
L’Amministrazione Comunale  donerà  alle Scuole due grandi quadri con rappresentata la nostra Costituzione.
Al termine  della cerimonia di commemorazione si raggiungerà la Scuola Primaria per inaugurare la palestra  i cui lavori sono stati recentemente terminati.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.