United Kids of Music: da Varese a New York per suonare

I bambini della scuola Suzuki di Varese si apprestano a partire per cantare negli altri Stati con i loro coetanei. La prima tappa è Parigi

Da Varese nel mondo facendo tappa a Parigi, Roma e New York: si apprestano a partire i bambini della scuola Suzuki di Varese che si uniranno ai loro coetanei, tutti di età compresa tra i 5 e i 15 anni, di altre scuole italiane (scuole Suzuki di Pavia e Osnago), ma anche francesi, inglesi e americane. A unirli in un’unica orchestra internazionale UKOM® (United Kids of Music), sarà la voglia di suonare insieme superando difficoltà linguistiche e culturali grazie alla musica. 
L’orchestra UKOM®, gestita dall’Associazione ImmaginArte, proporrà nelle diverse sedi toccate dalla tournée l’evento Music Without Borders, un concerto il cui repertorio è composto da una prima parte dedicata ai brani tradizionali della metodologia Suzuki, da una seconda parte dedicata alle nazioni e alla loro cultura, con l’esecuzione di alcune danze dal mondo, e da una terza parte con brani di musica classica che spaziano dal barocco al romanticismo (Dall’Abaco, Verdi, Tchaikovsky).  
La tournée è patrocinata dall’UNESCO di Parigi, dal Consolato Generale d’Italia a New York, dalla Regione Lombardia (Istruzione, Formazione e Cultura) e dalla Provincia di Varese, con la collaborazione del Comune di Varese. Inoltre i concerti americani sono inseriti nell’Anno della Cultura Italiana 2013 a New York.
Prima tappa sarà Parigi dove è in programma un concerto alla Sala 1 del Palazzo dell’UNESCO (9 ottobre): in questa occasione si realizzerà un gemellaggio con il coro e l’ensemble dell’Istituto Italiano “L. da Vinci” di Parigi con l’esecuzione di alcune memorabili pagine per coro e orchestra che spaziano dal ‘700 al ‘900. 
Sempre a Parigi l’8 ottobre si terrà (Mairie 7e Arrondissement) il Concerto dei Solisti: un’esibizione che nasce dall’idea dell’Associazione ImmaginArte di permettere ai giovani più meritevoli della United Kids of Music® (in particolare della Scuola Suzuki di Varese) di esibirsi in veste di solisti con l’accompagnamento esperto ed attento dell’ensemble costituito dagli insegnanti delle scuole stesse. Il repertorio in programma spazia dal barocco al romanticismo: saranno eseguite opere di Kreisler, Sarasate, Monti e Bartók.
A Roma i solisti suoneranno alla Sala Baldini (venerdì 25 ottobre), mentre Music Without Borders sarà proposto alla Basilica di Sant’Antonio in Laterano (26 ottobre) e al Teatro Valle (27 ottobre). Infine la tappa americana toccherà la Merkin Concert Hall presso il Kaufman
Music Centre
(11 novembre), l’Auditorium della Scuola d’Italia “G.Marconi” (12 novembre) e la Christ & Saint Stephen’s Episcopal Church (13 novembre). I giovani italiani il 12 novembre saranno in particolare accompagnati dal coro della Scuola Marconi, con l’esecuzione di alcune memorabili pagine per coro e orchestra che spaziano dal ‘700 al ‘900, e dei rispettivi inni nazionali d’Italia e degli Stati Uniti. Ultimo appuntamento, anch’esso molto prestigioso, è quello previsto per i solisti presso il Consolato Generale d’Italia a New York in data 13 novembre.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.