“Ho ucciso anche il fidanzato della mia ex” confessa il killer di Mozzate

Dritan Demiraj crolla durante l’interrogatorio al Bassone: strangolato l'ex rivale con un cavo elettrico. E’ accusato di aver accoltellato la sua precedente compagna nel sottopasso della stazione delle Nord

carabinieriAveva seminato il terrore fra Varesotto e Comasco, con battute dei carabinieri per arrestarlo: lo scorso primo marzo, nel sottopasso ferroviario di Mozzate era stata accoltrellata a morte una donna, Lidia Nusdorfi. E il principale accusato era lui Dritan Demiraj, 29 anni, albanese già in carcere perché arrestato qualche giorno dopo la morte di Lidia. Ieri il killer di Mozzate, ha confessato anche un secondo omicidio, quello di Silvio Mannina, 30 anni, fidanzato della sua ex, e vittima della sua gelosia.
“L’ho ucciso io” ha affermato ieri durante l’interrogatorio in carcere. Un peso enorme che si portava dentro, come sostengono i suoi legali e per il quale ha chiesto di essere sentito dai magistrati, a cui ha descritto i fatti e il luogo dove si trova il cadavere. Demiraj ha ucciso il Mannina strangolandolo con un cavo elettrico e lasciando poi il corpo in una cava a Sant’Arcangelo, a pochi chilometri da Rimini.
Silvio Mannina sarebbe stato ucciso la sera del 28 febbraio poco dopo il suo arrivo alla stazione di Rimini, dove aveva un appuntamento col suo aguzzino. Resta da chiarire il ruolo della fidanzata di Demiraj, Monica Sanchi, che ha ammesso di aver incontrato il Mannina alla stazione e di averlo accompagnato, assieme all’albanese alla cava, per allontanarsi subito dopo. Lì, secondo le testimonianze rese dal Demiraj al carcere Bassone di Como, si sarebbe compiuto l’omicidio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Aprile 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.