Arrestato mentre ruba gomme ma a casa aveva 70 mila euro di merce rubata

I carabinieri della tenenza alle dipendenze del comando di Rho sono andati a casa del ladro per una perquisizione e hanno trovato il garage pieno di apparecchiature mediche

  I Carabinieri di Bollate l’hanno arrestato in flagranza mentre stava tentando di asportare le gomme di un’autovettura parcheggiata in via caduti bollatesi. Quando sono andati a casa sua per effettuare una perquisizione, i militari hanno trovato nel box di pertinenza una miriade di scatoloni contenenti sofisticate strumentazioni mediche ed informatiche, riconducibili a varie ditte del territorio.  V.V., classe 83, ucraino, residente a Bollate è infatti un autotrasportatore che con il suo furgone faceva consegne di materiale per conto di varie imprese locali. La merce, invece di finire al suo reale destinatario, andava nel box di V.V. che ha nel tempo accumulato materiale per un valore stimato di oltre 70mila euro. Si stanno conducendo accertanti in ordine alle re-immissione della merce nel mercato, specie quello on-line.
Dopo gli atti di rito in caserma l’uomo è stato tradotto a San Vittore.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Maggio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.