Maltrattamenti alla casa di riposo, ora si indaga anche per omicidio colposo

Si allarga l'inchiesta del sostituto procuratore Nadia Calcaterra che ha acquisito anche il fascicolo sulla morte dell'83enne Piera Venegoni avvenuta l'anno scorso

Oltre ai maltrattamenti ora si procede anche per omicidio colposo per i tre medici della casa di riposo La Provvicenda Onlus di Busto Arsizio. Il fascicolo sulla morte dell’83enne Piera Venegoni, che vi abbiamo raccontato nel luglio dell’anno scorso con le parole della nipote, è confluito nel corposo faldone aperto per presunti maltrattamenti nei confronti di alcuni ospiti della struttura. L’indagine, partita dal sostituto procuratore Nadia Calcaterra, sta cercando di fare luce su una serie di episodi denunciati dai parenti degli anziani. 

La storia degli ultimi giorni di Piera Venegoni è stata riassunta così dalla nipote: «Da settimane aveva febbre di notte, deperiva lentamente e alle domande dei parenti a dottoresse del piano, ci veniva riposto che tutto era nella norma. La sera prima di entrare in ospedale, mia nonna aveva gambe e braccia gonfissime dovute ai livelli di sodio nel sangue troppo alti , ma secondo la dottoressa di turno il gonfiore era dovuto al fatto che mia nonna fosse a letto da alcuni giorni. Come se non bastasse la dottoressa, alla richiesta nostra di portarla in ospedale, ha fatto capire che tanto a 80 anni l’aspettativa di vita è bassa, un’ottantenne non merita le stesse cure di un neonato dunque. Portata ugualmente in ospedale i medici ci hanno chiaramente comunicato che ormai era troppo tardi e che le condizioni erano disastrose: sospetto focolaio ai polmoni, (presente sulla cartella della dottoressa di turno ma non comunicato ai parenti), disidratata, livelli di sodio nel sangue troppo alti e deperimento».

LEGGI ANCHE: La difesa della casa di riposo

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Maggio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.