I bimbi d’Italia si chiaman Latorre e Girone, manifestazione in piazza

Appuntamento in San Giovanni organizzato dal Club Forza Silvio a sostegno dei due Marò detenuti in India da ormia tre anni, ancora in attesa di un processo

I bimbi d’Italia si chiaman…Latorre e Girone, questo lo slogan scelto per una manifestazione di solidarietà ai due fucilieri della Marina ancora detenuti in India. Sabato 14 giugno, dalle ore 10, il Club Forza Silvio Busto Arsizio insieme a Forza Italia si ritrova in Piazza S. Giovanni sotto un gazebo per ricordare alla città che due figli d’Italia che sono illegalmente detenuti da uno stato straniero.I Fucilieri di Marina Latorre e Girone sono stati sequestrati da uno stato che prova a definirsi democratico, ma discrimina i propri cittadini in base a caste.

«Sabato vogliamo tenere viva l’attenzione dei Nostri concittadini su questa situazione inaccettabile.  Il Club Forza Silvio di Busto Arsizio e il partito Forza Italia vuole dimostrare che, dopo 153 anni sappiamo essere uniti, a dispetto di chi voglia far credere diversamente per basse strategie elettorali, perché siamo un popolo, una terra con confini ben definiti e protetti dal valore dei nostri soldati. Oggi, domani, sempre la nostra banidiera saranno i fucilieri Latorre e Girone, ai quali mandiamo un messaggio: nessuno sarà abbandonato, nessuno sarà dimenticato. E’ il grido che rivolgiamo al governo: che sia fatto tutto il necessario, perché mai nessuno possa calpestarci, mai nessuno osi deriderci». Questo il meessaggio del presidente del club forza Silvio Busto Arsizio Orazio Tallarida.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Giugno 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.