La Filarmonica di Sacconago suona con i ragazzi dell’Angolo del Sorriso

Un weekend ricco di spettacoli per il gruppo per sostenere i progetti dell’associazione Cam to Me Onlus e l’oratorio di Santa Croce

“Per Sempre”. In scena venerdì 26 al teatro Lux di piazza San Donato e sabato 27 settembre nella chiesa Santa Croce (largo Don Angelo Volonté), alle 21.15, lo spettacolo della Filarmonica Santa Cecilia di Sacconago, organizzato in collaborazione con l’associazione Cam to Me Onlus delle missionarie laiche di Legnano (che raccoglierà il ricavato della prima sera) e l’oratorio di Santa Croce.

Al centro della scena, i ragazzi dell’Angolo del Sorriso, un gruppo di giovani adulti con disabilità che si ritrovano tutti i sabati all’oratorio di Santa Croce per passare il pomeriggio insieme a famiglie e volontari. Sul palco, anche altri attori: bambini, ragazzi e adolescenti reclutati per l’occasione. “Il progetto vuole essere un’occasione per tutti di conoscerci e imparare cosa vuol dire essere uno diverso dall’altro ma tutti sorridenti allo stesso modo. È uno spettacolo di persone che si mettono insieme per dare il meglio di cui sono capaci, ciascuno con le sue abilità e con i suoi sogni” spiega Cristina Bevilacqua, insegnante, educatrice e mente dello spettacolo nato da un progetto dell’oratorio di Santa Croce con l’intento di “creare tessuto sociale, una comunità attenta a tutti, a partire dai più deboli ovvero coloro che colgono per primi il messaggio della gioia”.

«Lo spettacolo nasce da una mia domanda: tu chi vorresti essere? – svela la Bevilacqua – Ciascun ragazzo si è scelto un personaggio, mi ha detto o fatto capire cosa era in grado di fare (leggere, recitare, mimare, dire tante o poche o nessuna battuta). Insieme poi i ragazzi hanno scelto il tema: tutti concordi. L’amore. L’ho scritto disegnando il testo sui ragazzi. È stato divertentissimo. Ci sono personaggi di tutti i tipi: superoi, macchiette comiche, religiosi, nonni, personaggi delle fiabe. C’è chi recita, chi balla, chi suona, chi canta. Ringrazio la Filarmonica per l’immensa pazienza con cui ci ha assecondato. Spero che ognuno si senta cucito addosso l’abito giusto».

Così accompagnati dalle note eseguite dalla Filarmonica di Sacconago sotto la direzione del Maestro Francesco Carcello, “Per Sempre” racconta l’esperienza di Susy con l’amore, che conoscerà a tre livelli: l’amicizia, la famiglia e il fidanzato. Nella storia, la protagonista impara ad amare e a porsi domande crescendo. La vedremo bambina e poi adulta alla ricerca del Principe Azzurro. «Nel testo ho voluto mettere un piccolo messaggio di fede e raccontare cos’ha di bello il matrimonio cristiano e cosa vuol dire ambire al sempre, ovviamente senza pretese. Il punto di vista scelto è quello del nonno» spiega l’autrice della trama.

Entrata libera. Per maggiori informazioni: “Filarmonica Santa Cecilia Sacconago” su facebook, web www.filarmonicadisacconago.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.