Piscina Manara: “Sport Management ci chiede più di 300.000 euro all’anno”

Il consiglio comunale dovrà ratificare con l’approvazione del bilancio lo stanziamento per concludere il passaggio nella gestione della società. Ma su questo punto potrebbe giocarsi la battaglia per salvare la Busto Nuoto

Sarà una goccia nell’oceano del bilancio comunale ma, quando il prossimo 7 ottobre il Consiglio Comunale di Busto Arsizio affronterà la questione dei conti dell’amministrazione pubblica, si deciderà anche il futuro della Piscina Manara. 
Il bando per l’affidamento della struttura ad una nuova società prevede infatti che Palazzo Gilardoni si accolli i costi per le prestazioni di servizio pubblico che la Sport Management ha quantificato in 315.000 euro (iva esclusa), rivela l’assessore allo sport, Alberto Armiraglio. Soldi che dovranno essere stanziati e che faranno cadere l’ultimo paletto per l’affidamento del prestigioso impianto bustocco. La cifra, che a prima vista potrebbe sembrare elevata, non lo è poi così tanto in virtù delle continue perdite che la Manara ha accumulato nel tempo ma sullo stanziamento si potrà consumare un altro genere di battaglia.

Il passaggio delle chiavi dell’impianto, infatti, porterà grandi cambiamenti nella piscina e in molti temono che possa anche segnare la fine della Busto Nuoto. La società, fucina di grandi talenti, oggi usufruisce della stragrande maggioranza delle 15.000 ore annuali a canone agevolato per i gruppi sportivi cittadini ma con l’arrivo della nuova gestione e di una o più nuove squadre le condizioni per la storica realtà cittadina potrebbero farsi molto più ostiche. Bloccare quello stanziamento, dunque, potrebbe essere la strada più facile (e legale) per mantenere la situazione attuale e lasciare ad Agesp Servizi la gestione dell’impianto. Con le perdite che ne conseguono.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore