“Marò liberi”, Fratelli d’Italia manifesta davanti alla Procura

Gli esponenti del partito di destra hanno presidiato l'ingresso del Palazzo di Giustizia in occasione della sentenza del processo agli ex-vertici di Agusta Westland per le tangenti indiane: "Latorre e Girone vittime degli affari tra Italia e India"

Hanno srotolato un tricolore lungo 20 metri, acceso dei fumogeni con i colori della bandiera italiana, esposto striscioni. Erano una ventina gli esponenti di Fratelli d’Italia che hanno manifestato davanti al Palazzo di Giustizia di Busto Arsizio nel giorno della sentenza per le presunte tangenti che sarebbero state pagate dagli ex-vertici di Agusta Westland (Giuseppe Orsi e Bruno Spagnolini) per ottenere una commessa di 12 elicotteri per il governo indiano. Secondo il partito guidato da Giorgia Meloni, infatti, tra la vicenda dei Marò bloccati in India da due anni e la vicenda che riguarda gli affari della società del gruppo Finmeccanica in quel paese ci sarebbe più di un legame. 

CLICCA SULLA FOTO PER GUARDARE LE ALTRE IMMAGINI

Secondo il membro dell’esecutivo nazionale di Fdi ed ex-eurodeputato del Pdl Carlo Fidanza: «Da due anni i tre governi che si sono succeduti (Monti, Letta e Renzi) stanno usando i nostri due fucilieri Salvatore Girone e Massimiliano Latorre come pedine a garanzia degli affari tra i due paesi. Noi non ci stiamo e chiediamo la liberazione e il ritorno in Italia dei nostri due militari, qualsiasi sarà il verdetto dei giudici in questo processo». Alla manifestazione hanno preso parte anche esponenti storici della destra locale come l’ex-parlamentare Ninetto Pellegatta e l’ex-deputata Paola Frassinetti, oltre ai militanti della sezione locale del partito. Il presidio – colorato di verde, bianco, rosso – si è protratto per tutta la mattina.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Ottobre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.