Abusivi dentro la storica sede di Antennatre, il caso in consiglio regionale

Il leghista Cecchetti segnala l'apertura di varchi nella recinzione degli ex-studi della prima tv privata italiana inaugurata da Renzo Villa e Enzo Tortora nel '77. Oggi il sito è in vendita

Abusivi dentro la storica sede di Antennatre. Cosa direbbe oggi della sua amata sede televisiva Renzo Villa, tra i fondatori della prima televisione libera d’Italia, ben prima di Berlusconi? Fu lui, insieme ad Enzo Tortora, a dare il via alle trasmissioni in una fredda e nebbiosa sera del 3 novembre 1977. Ad entrare in quella sede, una volta, erano personaggi dal calibro di Massimo Boldi, Teo Teocoli, Giorgio Faletti, Enzo Tortora tanto per citarne solo alcuni. Adesso invece i capannoni di quella che era la gloriosa Antennatre, la prima tv libera d’Italia, in via per Busto Arsizio a Legnano, sono diventati il punto di riferimento per abusivi e irregolari che li utilizzano come dimora. 

A denunciare la situazione di degrado che stanno vivendo gli ex-studi televisivi è il vipresidente del consiglio regionale lombardo Fabrizio Cecchetti. «Il risultato è il degrado e l’allarme sicurezza che è scattato immediatamente fra gli abitanti della zona. La situazione in cui versa l’ex sede televisiva, la cui area è in vendita, è finita adesso all’attenzione del Consiglio regionale. Il leghista ha presentato infatti un’interrogazione in cui chiede “azioni e interventi” per “ripristinare la legalità e la sicurezza”. “Si tratta – spiega Cecchetti – di un’area vasta di circa 6mila metri quadrati. La situazione è al limite. I capannoni sono sorvegliati ma in più parti la recinzione è stata tranciata e questo apre un varco agli ingressi degli abusivi. Ecco perché è urgente intervenire”.

La prima trasmissione del 3 novembre 1977


Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Novembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.