Caso Eternit: il pg chiede la prescrizione dei reati

Il procuratore generale ha chiesto di prescrivere il maxi processo Eternit per disastro ambientale e quindi di annullare la condanna a 18 anni di carcere per l'unico imputato, Stephan Schmidheiny

Una richiesta inaspettata e amara quella arrivata questa mattina dal procuratore generale di Cassazione Francesco Mauro Iacoviello che ha chiesto l’annullamento senza rinvio della condanna a Stephan Schmidheiny perché "tutti i reati sono prescritti". È così che l’udienza del maxi processo Eternit che si è aperta questa mattina davanti alla prima sezione penale della Cassazione presieduta da Arturo Cortese, ribalta quanto stabilito dalla condanna in appello per l’ex proprietario della azienda accusata di aver avvelenato per anni dipendenti e cittadini che vivevano in prossimità degli stabilimenti di Casale Monferrato, Cavagnolo, Rubiera e Bagnoli. All’udienza erano presenti i familiari degli operai, o dei semplici cittadini che nel corso di questi anni sono morti di mesotelioma pleurico, il tumore provocato dall’inalazione di polveri d’amianto, nei quattro stabilimenti italiani della multinazionale elvetico-belga.
Schmidheiny era stato condannato dalla corte d’appello di Torino il 3 giugno 2013 a 18 anni di carcere. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Novembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.