Maugeri, incubo finito: i lavoratori approvano l’accordo sul contratto

Oltre l'80 per cento dei dipendenti hanno votato al referendum che approvava l'accordo con la proprietà e che prevede un taglio dello stipendio di circa 150 euro

fondazione maugeri


Le lavoratrici e i lavoratori della Fondazione Maugeri
di Tradate con il referendum terminato oggi hanno detto si all’accordo siglato lo scorso 15 gennaio da diverse organizzazioni sindacali tra cui la FP CGIL.

Con un’alta partecipazione, oltre 80% dei lavoratori si è recato a votare esprimendosi con larga maggioranza per il si all’accordo.
L’accordo prevede il mantenimento del contratto collettivo nazionale della sanità pubblica, nessuna perdita dei posti di lavoro ma un taglio del 50% della contrattazione aziendale, che significa una perdita media di 100/150 euro al mese per ciascun lavoratore.
«Con grande senso di responsabilità individuale e collettiva i lavoratori hanno scelto di sacrificare una parte del loro salario per salvaguardare il lavoro di tutti ed il contratto pubblico – spiega a nome dei lavoratori Anna Maggianu, della Segreteria Fp Cgil Varese -. Quindi sicuramente questo accordo salva i posti di lavoro, ma purtroppo, ancora una volta, sono i lavoratori che pagano economicamente per errori ed incapacità di chi in questi ultimi anni ha gestito la Fondazione. Dopo mesi di estenuanti negoziati, finalmente per i lavoratori e le lavoratrici della Fondazione Maugeri è finito l’incubo».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.