Furti al Del Ponte: vittime sono le neo mamme

Alta l'attenzione in ostetricia al Del Ponte dove, approfittando dell'euforia del momento, entrano in azione i ladruncoli. Cartelli e raccomandazioni mettono in guardia le partorienti

del ponte ospedale trasloco neo mamme partorienti febbraio 2012

La nascita del figlio. L’euforia del momento magico, una foto scattata con il tablet per rendere eterno il momento. Poi , ci si distrae, il momento è particolare, e in quel breve lasso di tempo, il tablet scompare con tutte le foto del momento irripetibile.

La rabbia e la tristezza sono contenute nelle parole di una lettrice che scrive a Varesenews chiedendo di poter riavere il suo tablet contenente le foto dei suoi bambini. Qualcuno si è introdotto nella sua camera nel reparto di ostetrica, dopo la nascita del suo bambino,  portandosi via tanti suoi ricordi.

I commenti che ne seguono su Facebook descrivono una realtà abbastanza diffusa nel reparto di ostetrica dell’ospedale Del Ponte.

Ed è proprio la gioia e la presenza di molte persone presenti in reparto che rendono  insicure quelle camere: « La nostra raccomandazione è precisa sin dal momento del corso preparto – spiega l’azienda ospedaliera – purtroppo è un fenomeno che dobbiamo registrare per cui cerchiamo di arginare i danni avvertendo le donne ricoverate perché non portino con sé o lascino incustoditi bene di valore. Abbiamo anche avviato un sistema di accesso regolamentato alla sera e realizzato una porta d’accesso a ostetricia che viene chiusa quando non è periodo di visite. In ogni stanza, infine, ci sono cartelli che specificano di non lasciare oggetti incustoditi perché l’ospedale non risponde. D’altra parte il nostro personale ha ben altri compiti da svolgere».

La questione esiste ed è ben presente: in un luogo dove c’è euforia e molta gente è difficile controllare il comportamento di tutti. Per questo motivo è richiesta massima attenzione e cura da parte delle partorienti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 luglio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore