Grand’Italia nella Coppa delle Nazioni: Angera incorona Moscon

Il campione nazionale rimonta nel finale e vince in volata uno splendido Trofeo Almar. Ottima prova della squadra azzurra del ct Amadori che va in testa alla classifica generale

ciclismo trofeo almar coppa delle nazioni

Italia pigliatutto ad Angera. Nella quinta e penultima tappa della Coppa delle Nazioni di ciclismo gli azzurri centrano i due bersagli possibili: vittoria della prova per Gianni Moscon, per di più con addosso la maglia tricolore di campione nazionale, e raggiungimento della vetta della classifica di Coppa a una gara dalla fine.

Galleria fotografica

Trofeo Almar - Coppa delle Nazioni 2015 4 di 16

Un successo totale, di squadra, ma con un protagonista assoluto, Moscon appunto: il 21enne di Trento, uno dei favoriti della vigilia, ha costruito il successo nel finale prima rimontando il gruppetto di testa – con il belga De Plus – e poi andando a regolare tutti con una splendida volata sul lungolago di Angera. Il tutto con la morte nel cuore: nella notte scorsa un’amica di Moscon è deceduta in un incidente, e a lei è andato il primo pensiero del giovane azzurro.

Gara bella e divertente questo Trofeo Almar voluto dalla Cycling Sport Promotion di Mario Minervino: il percorso (180 chilometri, partenza a mezzogiorno da Taino) si è rivelato impegnativo e nervoso ma anche molto scorrevole visto che si è corsi oltre il filo dei 45 di media. Terreno ideale comunque per fughe e controfughe, situazioni in cui l’Italia di Marino Amadori si è disimpegnata alla grande nonostante un avvio difficile; nelle prime fasi infatti una caduta ha mandato per terra tre azzurri (Consonni, Rota e Mosca) mentre Moscon, tamponato, ha dovuto cambiare bici.

Intoppi che non hanno fermato il sestetto di Amadori che nel momento più caldo non hanno sbagliato un colpo: Rota e Troìa sono entrati in azione nelle fughe che hanno preceduto l’ultimo giro e quando il secondo ha avuto un problema tecnico è partito in tromba Moscon sfruttando l’ultima ascesa al Tainemberg. I quasi 2′ che il campione d’Italia e De Plus avevano sull’ultimo passaggio ad Angera sono stati annullati a 4 dal traguardo, Rota ha condotto Moscon in maniera impeccabile e in volata la maglia tricolore ha regolato tutti: secondo l’estone Raim, terzo l’olandese Hofstede, giù dal podio De Plus, Koch e Zverkov nell’ordine.

Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni

Taino-Angera, 180,0 Km (media 45,006)

Ordine di arrivo: 1) Gianni MOSCON (Ita) in 3h59’58”; 2) Mikhel Raim (Est) s.t.; 3) Lennard Hofstede (Ola) s.t.; 4) Laurens De Plus (Bel) s.t.; 5) Jonas Koch (Ger) s.t.; 6) Zverkov (Rus); 7) Maison (Fra); 8) Akmetov (Kaz); 9) Rota (Ita); 10) Laas (Est) a 1’07”.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 26 luglio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Trofeo Almar - Coppa delle Nazioni 2015 4 di 16

Galleria fotografica

"il trofeo Almar, visto da me" 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore