Ristrutturazione di Villa Calderara, si lavora anche in estate

Exodus conferma che i «lavori sono in orario e contiamo di renderne fruibile una porzione significativa dal prossimo mese di settembre». La struttura sarà rivolta a iniziative di tipo pedagogico, educativo e di aggregazione

Villa Calderara Gallarate

I lavori per la ristrutturazione di Villa Calderara proseguono secondo la tabella di marcia. A confermarlo Roberto Sartori, responsabile della Fondazione Exodus Onlus di Gallarate. «Contiamo di renderne fruibile una porzione significativa dal prossimo mese di settembre».

Galleria fotografica

Villa Calderara a Gallarate 4 di 5

La villa è stata acquisita dalla realtà fondata e presieduta da don Antonio Mazzi sulla base di una convenzione formalizzata con il Comune di Gallarate. La struttura, ultimata a fine Ottocento, è immersa in un parco di circa 28.000 metri quadri, disposto su 8 livelli. Edificio e giardino sono fra le eccellenze del patrimonio architettonico e ambientale della città di Gallarate. «Il costo dei lavori di ristrutturazione – ricorda il sindaco, Edoardo Guenzani – è all’inizio integralmente assorbito dalla Fondazione. Sarà gradualmente scalato dall’affitto che questa deve riconoscere al proprietario della struttura, cioè al Comune di Gallarate».

I lavori dovrebbero concludersi entro il 2017. Mano a mano che procederanno si potrà provvedere al progressivo utilizzo degli spazi. La convenzione ha durata di 10 anni e potrà essere rinnovata per altri 10. Oltre a due alloggi che i Servizi Sociali del Comune potranno assegnare a persone in emergenza abitativa, la villa ospiterà progetti e iniziative di tipo pedagogico, educativo e di aggregazione rivolte ad adolescenti, giovani e famiglie del territorio, sul modello di quello che don Antonio Mazzi definisce “Oratorio del terzo millennio”. Un punto stabile dove tutte le diverse istanze presenti sul territorio troveranno la possibilità di trasformarsi in opportunità e si rivolgeranno all’intera città. Villa Calderara diventerà, nei fatti, un luogo di elaborazione e progettazione di modalità innovative per affrontare le problematiche vissute dalle famiglie.

«L’oratorio del terzo millennio – afferma Sartori – sarà una nuova opportunità per radicarci sul territorio e per proseguire nel consolidamento della presenza di Fondazione Exodus Onlus e delle realtà ad essa connesse, anche in collaborazione con Organismi ed Enti, istituzionali e non».

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 03 Luglio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Villa Calderara a Gallarate 4 di 5

Video

Ristrutturazione di Villa Calderara, si lavora anche in estate 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.