Far lavorare i disoccupati, la ricetta dell’amministrazione sono i voucher

L'amministrazione comunale mette sul piatto 5 mila euro per far lavorare i cittadini che hanno perso il posto di lavoro. Catone (Una buona idea) propone un mix di interventi strutturali dal baratto amministrativo al bilancio partecipato

Solbiate Olona al voto (inserita in galleria)

Il Comune di Solbiate Olona ha stanziato 5 mila euro per far lavorare i disoccupati. Il metodo scelto è quello già sperimentato in altre realtà amministrative, attraverso i voucher dell’Inps. Il sindaco Luigi Melis, il vicesindaco Pierangelo Macchi e l’assessore ai Servizi Sociali Andrea Aspesani hanno presentato lunedì l’accordo con un cooperativa che permetterà a persone che hanno perso il lavoro di impegnarsi per alcune ore al servizio della comunità, eseguendo piccoli interventi di manutenzione all’interno del Municipio ma anche sul territorio.

Un tema che anche una parte dell’opposizione, in particolare Stefano Catone della lista “Una buona idea”, ha a cuore formulando una proposta che porterà a breve in consiglio comunale, quella del baratto amministrativo, rimodulazione delle aliquote fiscali per chi ha perso il lavoro, misure anti-slot machine, bilancio partecipato, un pacchetto di proposte che passa sotto il nome di “Solbiate riparte”. Si tratta di una serie di proposte in tema economico finalizzate ad aiutare i cittadini più in difficoltà e gli esercizi commerciali virtuosi, a far partecipare attivamente i cittadini alle scelte che riguardano la comunità.

Conclude Catone: «L’anno scorso il bilancio di Solbiate Olona è stato chiuso con un avanzo di circa 60mila euro: perché non destinare una parte di queste risorse, nei prossimi bilanci, a progetti scelti dai cittadini? Dalla manutenzione dei parchi comunali a interventi sulle strutture e le dotazioni scolastiche, facendo scegliere i solbiatesi».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore