La lista civica Gallarate 9.9 a “metà strada”, raccolte 500 firme

Mille è il numero di firme a sostegno che il gruppo vuole raccogliere entro novembre. Intanto si fa il monitoraggio del Comune e si prepara la campagna di ascolto delle associazioni

la nostra gallarate 9.9

A poco meno di tre settimane dal lancio ufficiale del progetto, la lista civica La nostra Gallarate 9.9 passa un traguardo significati: «Abbiamo raccolto 526 firme a sostegno del nostro progetto» dice Rocco Longobardi, primo promotore della nuova civica. Il numero è significativo, è un po’ un “giro di boa” per Gallarate 9.9: mille firme era (è) infatti il traguardo fissato come obbiettivo per trasformare l’idea iniziale in vera lista civica.

Gallarate 9.9 era partita con forza, a fine settembre: due mesi per definire l’idea e mettere insieme il primo gruppo, poi il via ufficiale al progetto, per mettere insieme le persone interessate a mettersi alla prova nel 2016, alle future elezioni amministrative. Come procede ora? «Avevamo dichiarato di voler far partire 15 gruppi tematici, abbiamo già avviato i primi cinque macrogruppi» spiega Longobardi. Gli aderenti di Gallarate 9.9 hanno già avviato quello che Longobardi chiama «un supermonitoraggio della macchina comunale». Dice che è necessario «prima capire come funziona un’azienda», poi «si danno idee». Il lavoro di analisi è impostato appunto su cinque aree: «bilancio e urbanistica; sicurezza e integrazione; servizi sociali; cultura sport e politiche giovanili; decoro urbano, commercio, turismo, verde e Atena». Cos’è Atena? « È una carta dei servizi che stiamo progettando e che andrebbe distribuita a tutte 25mila famiglie a Gallarate, utilizzabile per servizi comunali e non solo». Ma qui Longobardi non vuole anticipare troppo. Tra i coordinatori ci sono il professor Luigi Rutigliani, l’architetto Paolo Brufatto, Monica Salomoni, ma anche altre persone note anche per impegno in alcuni progetti specifici (nella foto, dalla pagina FB del gruppo: Longobardi insieme ai sostenitori di Gallarate 9.9, la sera della prima presentazione).

Le prossime scadenze, ora che si è superato il traguardo simbolico delle 500 firme? «Vogliamo avere pronto il nostro progetto per file novembre: al raggiungimento delle 1000 firme faremo la presentazione del programma, più o meno a fine novembre». Nel frattempo 9.9 è pronta a lanciare la sua prima campagna pubblica: “Camminare a fianco e ascoltando” è il titolo scelto, la campagna si rivolge soprattutto al mondo dell’associazionismo. «Ascolteremo tutte le associazioni: anche in questo caso prima ascoltiamo poi su questa base definiamo il programma».

La presentazione di Gallarate 9.9 aveva lasciato qualche coda polemica rispetto alle possibili alleanze. «Noi ascoltiamo tutti quanti, siamo aperti a tutti, ma andiamo avanti per la nostra strada» ribadisce oggi Longobardi. «Alleanze? Non è che non siamo interessati, non fa parte del nostro progetto attualmente. A fine novembre avremo il programma, inizieremo a ragionare: valuteremo la forza che avremo e come muoverci. Il nostro obbiettivo è vincere, se non vinceremo saranno fortunati gli altri che avranno all’opposizione una voce costruttiva e positiva».

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.