Rapina al Credito Valtellinese, bottino da migliaia di euro

Colpo nella filiale nel primo pomeriggio di mercoledì. I banditi, alcuni a volto coperto, avrebbero agito a mani nude. Indagano i carabinieri

rapina posta

Avrebbe fruttato un bottino di diverse decine di migliaia di euro la rapina portata a termine da almeno due banditi nella filiale del Credito Valtellinese di Lonate Pozzolo avvenuta nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì. Il colpo è stato messo a segno poco prima della chiusura della filiale quando in due, a volto coperto, sono entrati minacciando i dipendenti e la direttrice.

Secondo la prima ricostruzione fornita dai carabinieri di Busto Arsizio i due si sarebbero fatti consegnare i soldi senza estrarre alcuna arma da sparo o da taglio. I dubbi sulla dinamica sono molti, a partire dal numero dei componenti della batteria: pare, infatti, che all’interno della banca ci fossero uno o due soggetti che subito dopo il colpo se ne sarebbero andati coi rapinatori.

Gli inquirenti stanno vagliando le telecamere di sorveglianza all’interno e all’esterno dell’istituto per identificare i malviventi, fuggiti a piedi.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.