Tavolo sulla Mascioni, c’è la disponibilità degli Assessori Aprea e Parolini

La proposta contenuta in una mozione discussa stamane in Aula. Cattaneo: “Una crisi che sta preoccupando i lavoratori del Nord Verbano”

Presidio alla Mascioni

È stata discussa questa mattina in Consiglio regionale la mozione presentata dal Nuovo Centrodestra sulla situazione dell’azienda tessile Mascioni di Cuvio.

La giunta ha confermato “di essere da tempo a conoscenza della situazione critica” della Mascioni e ha confermato “la possibilità” da parte dell’azienda “di avvalersi degli strumenti che Regione Lombardia ha ritenuto di mettere a disposizione del sistema produttivo al fine di sostenere la competitività e garantire livelli occupazionali”.

Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, firmatario dell’interrogazione ha così commentato: “La crisi della Mascioni sta creando una grave crisi occupazionale sul territorio del Nord Verbano ed è quindi necessario l’impegno da parte della giunta ad avviare un tavolo regionale”.

Ho raccolto la disponibilità degli Assessori Aprea e Parolini  – ha continuato Cattaneo – ad attivarsi affinché il governo regionale sia protagonista nella trattativa per il rilancio dell’impresa tessile di Cuvio. La Regione insieme all’Azienda regionale per il lavoro deve tenere la regia e costruire insieme agli enti locali, parti sociali e nuova proprietà, una strada che favorisca l’occupazione di tutti i 360 lavoratori coinvolti. La Mascioni è una grande azienda che ha fatto la storia del nostro territorio e non deve esaurire il suo contributo per favorire la crescita e la competitività di un territorio che ha fatto del tessile una delle sue eccellenze” ha concluso il Presidente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Novembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.