Albanese ferito a morte: lo sparo a Locate Varesino

Il ragazzo, 26 anni, ieri sera è giunto senza vita all'Ospedale di Tradate accompagnato da un connazionale

tradate carabinieri ospedale

Lo sparo fatale è avvenuto a Locate Varesino, in provincia di Como. E’ questa, al momento, l’unica certezza sulla morte del ragazzo di nazionalità albanese che ieri sera è stato ucciso da un colpo di arma da fuoco alla bocca.

Il ragazzo, 26 anni, di cui fino a questa mattina non è stata resa nota l’identità, è arrivato senza vita all’ospedale Galmarini di Tradate ieri sera, attorno alle 20.30, trasportato in auto. Lo accompagnava un connazionale che non parla italiano e che è solo riuscito a chiedere aiuto ai sanitari del Pronto soccorso. Purtroppo inutilmente, perché i medici hanno solo potuto constatare che il giovane era già deceduto.

Sull’accaduto hanno subito avviato le indagini i Carabinieri della Compagnia di Saronno, ma da questa mattina, quando si è appurato che il fatto è accaduto a Locate Varesino, quindi in provincia di Como, il caso è passato nelle mani della Compagnia di Cantù.

Al momento tutte le ipotesi sono aperte: dall’omicidio all’incidente fino al suicidio. Nelle prossime ore verrà effettuata l’autopsia sul corpo del ragazzo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.