L’associazione delle società sportive “regala” il materassone per salto in alto

Assosport è la sigla che riunisce tutte le diverse realtà sportive. Ogni anno la rete sceglie un progetto da finanziare collettivamente, per potenziare le strutture

materassone atletica leggera

Da qualche giorno nel panorama sportivo samaratese si è affacciato un nuovo … grosso protagonista: si tratta di un materassone con relativi accessori omologato per le gare di salto in alto che fa bella mostra nell’apposita area del campo polisportivo di Piazza Milani a Verghera. L’acquisto è stato fatto da Assosports, l’associazione che riunisce 11 società sportive del Comune di Samarate la cui finalità è la promozione sportiva soprattutto rivolta alla fascia giovanile.

«È una dimostrazione tangibile e concreta del lavoro di Assosports – dichiara Nicola Bossi, presidente dell’associazione – resa possibile dalla coesione delle società aderenti: ciò che difficilmente una singola società  potrebbe permettersi è reso possibile dalla collaborazione con le altre, un perfetto esempio del motto l’unione fa la forza».

C’è un altro motivo che rende particolarmente orgoglioso Bossi «questa è la continuazione di una politica di lungo termine: due anni fa abbiamo acquistato le porte di calcio della tensostruttura di Cascina Costa, l’anno scorso i canestri regolabili della palestra delle scuole medie di San Macario e quest’anno il materassone. Sono investimenti che arricchiscono le strutture sportive a beneficio di tutta la comunità samaratese».

Molto soddisfatto anche Angelo Brogioli, presidente della Nuova Atletica Samverga. «La società dopo diversi anni di inattività sta rapidamente tornando agli antichi fasti: gli iscritti sono cresciuti rapidamente e quest’anno abbiamo toccato la quota 100 di cui gran parte giovanissimi testimoniando il grande interesse per questa disciplina».
«Il materassone è un ulteriore passo per il ripristino delle discipline di atletica –  continua Brogioli – e segue la riattivazione della pista del salto in lungo e delle attrezzature per i 3000 siepi eseguita l’anno scorso. Questo permetterà di rendere ancora più complete le attività che stiamo proponendo e far tornare il polisportivo quel punto di riferimento per gli amanti dell’atletica leggera per cui era nato».

Presenti alla cerimonia anche i rappresentanti dell’Amministrazione il sindaco Leonardo Tarantino, l’assessore allo Sport Luca Macchi e la vicesindaco Alessandra Cariglino.
«La collaborazione con l’Amministrazione ed in particolare con l’Assessorato allo Sport è forte e prosegue nel solco del precedente mandato – continua Bossi –  ad Assosports viene riconosciuto il ruolo di un interlocutore capace di fare sintesi dei punti di vista di 11 società sportive diverse ossia gran parte del movimento del territorio. Non nascondiamo che su alcuni temi esistono problematiche dovute in gran parte alla burocrazia ma registriamo anche la volontà di lavorare insieme per risolverle», conclude Bossi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore