Precipita nell’ex cartiera

Era entrato con gli amici della struttura in disuso. I parenti attendono l'espianto degli organi. Il sindaco Paolo Mazzucchelli: "Addolorato per una tragedia assurda"

Carteira Mayer Cairate

Si chiama Alessandro Giani il ragazzo precipitato ieri nell’ex cartiera di Cairate: è nel reparto di neurorianimazione dell’ospedale di Circolo.

Le sue condizioni appaiono incompatibili con la vita tant’è che i parenti si aspettano l’espianto degli organi.

L’annuncio è stato dato ieri sera il sindaco di Cairate Paolo Mazzucchelli dal suo profilo Facebook: “Purtroppo devo comunicare, visto i tanti messaggi e le tante email ricevute, che il ragazzo è deceduto alle 22 in seguito alle ferite riportate. Sono triste ed addolorato per un morte assurda che colpisce un bravo ragazzo figlio di persone perbene”

Alessandro, che abitava con la famiglia a Cassano Magnago dov’era molto conosciuto anche perché faceva parte del consiglio comunale dei ragazzi e correva in bicicletta, era incuriosito da questa enorme struttura “fantasma”.

Così ieri (martedì 22 dicembre), ha deciso con  amici tutti giovanissimi come lui,  di entrare e vederla da vicino. Arrivato al primo piano della struttura non si è accorto di un buco che si trovava nel pavimento ed è precipitato facendo un volo di sei metri.

Trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Varese è stato sottoposto in serata a un delicato intervento chirurgico.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore