Il saluto di Pezzotta a 12 anni dalla morte della figlia Mariangela

Con un post su Facebook il ricordo della figlia dopo la tragedia nei boschi di Golasecca che aprì le indagini sulle "Bestie di satana"

mariangela pezzotta omicidio

“Ciao Mary”. Silvio Pezzotta ha affidato al suo profilo Facebook due parola e una fotografia per ricordare la figlia Mariangela Pezzotta a 12 anni dalla sua drammatica scomparsa.

Era il 24 gennaio del 2004 quando la giovane, allora 27enne, venne uccisa in uno chalet di Golasecca. Si trattò di un’omicidio efferato che squarciò il velo aprendo le indagini sul caso delle bestie di satana.

Dodici anni dopo si rinnova così il ricordo di un padre, ferito dalla morte della figlia, ma capace anche di gesti importanti. Come quello che lo ha visto protagonista di un lungo articolo su Vanity Fair pubblicato nel novembre del 2015 in cui, rivolgendosi ad Elisabetta Ballarin, che partecipò insieme ad Andrea Volpe la notte dell’omicidio di Mariangela, disse “Se hai bisogno io ci sono”.

Ciao Mary..

Pubblicato da Silvio Pezzotta su Domenica 24 gennaio 2016

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.