Il “volto riscoperto della musica” 2016 è quello della pianista Lya De Barberiis

La reassegna musicale, fortemente sostenuta da Laura Prati, arriva alla sua undicesima edizione. Primo appuntamento sabato 16 gennaio alle 21 nella Chiesa di Sant'Anastasio

Cardano al Campo generico

In concomitanza con le celebrazioni della Festa Patronale, si apre l’undicisima edizione del Volto Riscoperto della Musica con “Il trionfo dell’umiltà di San Filippo Neri” eseguito da Ensamble Italico Splendore. Il primo appuntamento è per sabato 16 gennaio alle ore 21 nella Chiesa di Sant’Anastasio.

IL PROGRAMMA COMPLETO

«Quest’anno con l’undicesima edizione e soprattutto con le prossime – spiega l’assessore alla Cultura Andrea Franzioni -, il difficile compito da parte dell’Amministrazione Comunale sarà quello di confermarci all’altezza delle aspettative del pubblico che è cresciuto insieme al Festival e della straordinaria Direzione Artistica dell’Associazione Musicale Il Picchio rappresentata dal professore e musicista Alessandro Andriani».

Il volto che andremo a “riscoprire” quest’anno, grazie ai molti appuntamenti presenti in alcuni luoghi “chiave” di Cardano al Campo (come la chiesa di Sant’Anastasio, la Biblioteca Civica, la Sala Consiliare) è quello della pianista Lya De Barberiis.

«Come ogni edizione – continua Franzioni -, il “volto” della rassegna è quello di una grande donna della musica con un pensiero alla nostra sindaca che, con il Professor Andriani, aveva voluto e studiato questa meravigliosa e ricorrente stagione musicale per Cardano».

Una delle novità di quest’anno è la collaborazione con il festival della Filosofia “FilosofArti” attraverso un evento condiviso in occasione dell’8 Marzo – “Omaggio a Lya” di Marco Predazzi. La rassegna musicale è promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità e dall’Assessorato alla Cultura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore