FerrovieNord. Gibelli annuncia: “Rinnovata fino al 2060 la concessione della rete”

Il Presidente del Gruppo Fnm e di Ferrovienord commenta l’approvazione da parte della Giunta regionale della Lombardia del rinnovo dell’atto di concessione e gestione dell’infrastruttura ferroviaria regionale a favore di Ferrovienord

pensiline stazione ferrovienord castellanza prima

“Un provvedimento importante che permette a Ferrovienord una pianificazione di medio e lungo periodo che porterà un ulteriore miglioramento della rete regionale e un maggiore efficientamento delle risorse a disposizione”.

E’ il commento di Andrea Gibelli, Presidente del Gruppo Fnm e di Ferrovienord, all’approvazione da parte della Giunta regionale della Lombardia del rinnovo dell’atto di concessione e gestione dell’infrastruttura ferroviaria regionale a favore di Ferrovienord.

“La nuova concessione per la realizzazione, l’esercizio e la gestione della rete ferroviaria regionale scadrà nel 2060 – continua Gibelli – Un periodo lungo che ci  renderà sempre più competitivi. E’ un segnale di grande fiducia per un’azienda estremamente radicata sul territorio e che gestisce oltre 320 km di rete rispondendo quotidianamente alle esigenze e alle richieste dei pendolari lombardi”.

L’Atto di concessione include attività di realizzazione, gestione, manutenzione infrastruttura ferroviaria, il potenziamento e l’ammodernamento della rete, la regolazione della circolazione, l’allocazione della capacità. La rete in concessione sarà estesa a tratte di nuova realizzazione nell’ambito del Contratto di Programma, e potrà essere estesa a tratte di eventuale futura acquisizione da parte di Regione Lombardia.

Il contratto di programma in vigore oggi prevede finanziamenti complessivi pari a euro 747,4 milioni di euro, di cui 580,7 milioni per opere in fase di attuazione, di collaudo o per le quali sono corso le procedure di gara d’appalto, 166,7 milioni per nuove opere da appaltare, di cui 84,1 milioni a valere su risorse statali, e 76,1 milioni risorse regionali e € 6,5 milioni su risorse di altri soggetti.

Scadrà, invece, nel 2022 il Contratto di Servizio per la Gestione dell’Infrastruttura Ferroviaria di Interesse Regionale.

“Anche questo documento introduce importanti novità – continua Gibelli – Vi è, infatti, presente una puntale descrizione dei servizi da erogare regolati da uno specifico catalogo con l’esplicitazione degli standard tecnici richiesti e del rispettivo livello di servizio, la richiesta di un progressivo efficientamento gestionale da introdurre nelle attività non connesse a prestazioni di sicurezza, nonché un’ulteriore progressiva riduzione delle spese generali ed amministrative.  Tutte richieste che Ferrovienord riuscirà a soddisfare con successo”.

Il corrispettivo annuo sarà di circa85 milioni di euro per il 2016.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.