Malpensa: Accordo Sea-Dhl, nuovo polo logistico nel 2018

I lavori, per i quali Dhl investirà 90 milioni di euro, partiranno entro la fine del 2016 e si concluderanno entro il primo semestre del 2018

DHL a Malpensa (inserita in galleria)

Sea, la società che gestisce il sistema aeroportuale milanese, e Dhl, compagnia di trasporto merci, hanno sottoscritto oggi un accordo per la costruzione di un nuovo polo logistico che sorgerà all’interno dell’aeroporto di Malpensa.

I lavori, per i quali Dhl investirà 90 milioni di euro, partiranno entro la fine del 2016 e si concluderanno entro il primo semestre del 2018. Il nuovo hub occuperà un’area di 46mila metri quadrati e sara collocato all’interno della nuova Cargo city dell’aeroporto che diventerà per Dhl Express il principale gate d’accesso merci internazionale del Paese. Pietro Modiano, presidente di Sea, ha espresso “grande soddisfazione per questa firma” che per Sea “è come aver passato un esame: il leader del mondo che ci promuove ci inorgoglisce”. Il sistema di smistamento all’avanguardia consentirà di rendere più efficiente la movimentazione delle merci, triplicando la capacità attuale e mettendo a disposizione dei clienti un’ora in più per la preparazione delle spedizioni.

Questo investimento è solo la prima parte di un progetto quinquennale che porterà Dhl a investire 350 milioni di euro in Italia e, come spiega Alberto Nobis, ad di Dhl, “Malpensa si troverà al centro di questo piano. L’aeroporto diventerà, infatti, un hub europeo fondamentale a fianco dei principali Lipsia, East Midlands e Bruxelles. E “l’ottica con cui abbiamo costruito questo investimento ci accompagnerà probabilmente per i prossimi 10 anni”, assicura Nobis.

Malpensa è il primo aeroporto nel settore cargo in Italia perché movimenta il 60% del traffico merci italiano. Nel 2015 ha registrato tassi di crescita superiori alla media degli aeroporti europei della stessa categoria, con un aumento del traffico merci del 9% rispetto all’anno precedente. Rispetto agli altri aeroporti cargo europei, l’aeroporto milanese si piazza al sesto posto dopo Francoforte, Parigi, Amsterdam, Londra e Lussemburgo.

Il nuovo hub, oltre ad essere, come dice Nobis, “un’infrastruttura sostenibile”, creerà anche nuovi posti di lavoro. Quello dove sorgerà il polo logistico “è un terreno vista montagne e la vista è gratis”. Scherza così Giulio De Metrio, Chief operating officer di Sea, che ci tiene a sottolineare l’importante posizione di Malpensa che è “la porta del made in Italy nel mondo”. Secondo De Metrio “la scelta di Dhl conferma il valore che il nostro aeroporto è in grado di generare per i nostri clienti e rappresenta un importante riconoscimento degli investimenti che da alcuni anni Sea sta portando avanti nel settore Cargo: oltre 100 milioni investiti tra il 2011 e il 2016”.

Il sistema aeroportuale milanese ha registrato nel mese di gennaio 2016 un incremento dell’1,8% del traffico passeggeri e anche il traffico merci non è da meno: Malpensa fa registrare un +9,8%. Questi risultati sono stati raggiunti anche grazie a una buona performance del trasporto merci sui voli passeggeri intercontinentali, circa il 10% del totale con una crescita registrata del 10,5% rispetto al 2014. Ha contribuito anche lo sviluppo del segmento all cargo: oggi a Malpensa si effettuano oltre 200 movimenti cargo alla settimana per un totale di oltre 10mila nel 2015. Significativo anche l’aumento dei voli intercontinentali da Malpensa. Nel 2015 là crescita è stata del 12%.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore