“Noi turchi compriamo aziende italiane in crisi”

Visita in comune del console generale di Ankara. Si aprono nuove prospettive per il futuro della città

I turchi vogliono fare affari, e anche Varese rientra nel loro mirino e raggio di azione. Il console generale di Ankara Hami Aksoy e il Console aggiunto Murat Acar, hanno incontrato questa mattina il sindaco di Varese Attilio Fontana in comune e successivamente il presidente della Camera di Commercio Renato Scapolan.

Galleria fotografica

Console turco 4 di 5

Il console si è insediato a Milano il primo ottobre e si occupa dei 30mila turchi nel nord Italia. Il nostro paese è tra i primi cinque partner commerciali della Turchia, dove sta crescendo un grande interesse a investire in Italia da parte di aziende turche. Secondo il diplomatico i turchi “approfittano della crisi per acquistare aziende ed immobili in Italia come è accaduto nel caso della Lumberjack – ha spiegato il console- nota impresa che è divenuta di proprietà di un’azienda del nostro paese”. Console turco

“E grazie alla crisi – ha continuato il console – abbiamo acquistato un nuovo palazzo in corso Sempione a Milano. Vorremmo consolidare rapporti anche con la città di Varese”.

Il sindaco Attilio Fontana si è detto interessato: “Abbiamo già ospitato imprenditori cinesi come il gruppo guidato dal colosso immobiliare Vanke” ha raccontato. Dopo lo scambio dei doni, il console ha garantito che sarà possibile portare in un prossimo futuro imprenditori turchi a Varese. Dunque, prepariamoci ad accogliere i concittadini del presidente Erdogan, con i loro investimenti.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 03 febbraio 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Console turco 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore