Ruspe a due passi dal centro, nasce un nuovo supermercato

L'area dell'ex-concessionaria di via Pisacane subirà una trasformazione radicale. Iniziate le demolizioni per far spazio ad un edificio nuovo e grazie agli oneri partiranno anche i lavori all'ex-Borri

supermercato busto arsizio ex-borri

E’ iniziata la trasformazione di un altro pezzo di città. Hanno preso il via in questi giorni, infatti, i lavori di demolizione dei capannoni compresi tra via Pisacane, via Mameli e viale Duca D’Aosta, a due passi dal centro cittadino. Rotto il tabù dei supermercati di medie dimensioni “dentro le mura” della città, con l’apertura del Tigros di viale Pirandello, ecco che ne potrebbe sorgere un altro proprio alle spalle della sede dell’Unione degli Industriali.

L’impresa di costruzioni Alfano, infatti, ha avviato la demolizione dei capannoni che hanno ospitato per molti anni una concessionaria e che sono ricompresi nella grande area di trasformazione dell’ex-calzaturificio Borri. Proprio grazie agli oneri di urbanizzazione derivanti da questa nuova costruzione l’amministrazione comunale potrà avviare il primo lotto di lavori sulla parte pubblica della storica fabbrica acquistata anni fa e preda del degrado.

L’assessore all’urbanistica Giampiero Reguzzoni commenta così l’avvio dei lavori: «Al momento i proprietari hanno un titolo per realizzare un edificio adibito a terziario – spiega – non hanno ancora presentato una richiesta per un uso commerciale». Tutto fa comunque pensare che in quell’area possa insediarsi una nuova struttura della grande distribuzione.

Mossa una pedina, dunque, si possono muovere anche le altre e riportare in vita un pezzo di Busto Arsizio che per decenni, a cavallo tra l’ottocento e il novecento, è stata uno dei polmoni produttivi di tutta l’area.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    I nostri amministratori hanno un solo concetto di edilizia: supermercati e palazzoni.
    Tra 200 anni le nostre città saranno esattamente tutte uguali, una ininterrotta fila di capannoni.

Segnala Errore