Tirocini finanziati dal taglio dei costi della politica, il Consiglio regionale ringrazia i primi 16 borsisti

Con una cerimonia ufficiale, il Consiglio regionale ha voluto ringraziare i primi 16 tirocinanti (su 21) che hanno lavorato per un anno al servizio dell’istituzione

Varie Milano

Con una cerimonia ufficiale, il Consiglio regionale ha voluto ringraziare i primi 16 tirocinanti (su 21) che hanno lavorato per un anno al servizio dell’istituzione grazie alle borse di studio finanziate con il taglio dei costi della politica.

Il Presidente Raffaele Cattaneo, la Vice Presidente Sara Valmaggi, i Consiglieri segretari Daniela Maroni ed Eugenio Casalino, hanno espresso soddisfazione per la qualità della collaborazione presso i vari uffici di Palazzo Pirelli (compresi quelli dislocati a Bruxelles) e consegnato loro una pergamena.

“Abbiamo raccolto l’eco di un’esperienza interessante da parte di molti – ha detto il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo – Mi piace ricordare come queste borse di studio siano state finanziate con i risparmi sui costi della politica. Voglio ringraziare tutti i tirocinanti per aver dato un contributo prezioso alle  istituzioni, e mi rammarico se oggi il Consiglio non è in grado di poter offrire la possibilità di proseguire questa positiva collaborazione. Sono certo che la Pubblica Amministrazione abbia avuto modo di mostrare a tanti giovani un’immagine positiva che non sempre corrisponde a quella trasmessa all’esterno e che a questi ragazzi sia stata data un’occasione importante, quella di mettere a frutto i propri talenti servendo l’intera collettività”.

Le attestazioni consegnate oggi costituiscono titolo valutabile nei concorsi pubblici per l’accesso agli impieghi regionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore