Blackout all’Insubria: al buio e al freddo il padiglione Morselli

A causa della neve, c'è stato un problema alla centralina di trasformazione che alimenta il padiglione di via Rossi. Ripristinati di prima mattina anche i collegamenti telefonici

L'Insubria rimane al freddo e al buio

Anche l’Università dell’Insubria è rimasta vittima del blackout successivo alla nevicata di sabato 5 marzo. Questa mattina, poco dopo le 9, sono state ripristinate le linee telefoniche che avevano isolato l’intero campus di Bizzozero impedendo anche l’accesso internet.

Più grave, invece, la situazione al Padiglione Morselli di via Rossi dove è rimasta danneggiata la centralina di trasformazione della corrente lasciando studenti e professori al buio e al freddo. A metà mattinata i tecnici sono riusciti a ripristinare l’energia ma non il riscaldamento è ripartito solo nel pomeriggio.

Nonostante le condizioni critiche, qualche lezione è stata fatta ugualmente anche se molti studenti sono stati spostati in altre parti dell’ateneo e  altri hanno preferito rinviare la lezione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Marzo 2016
Leggi i commenti

Foto

Blackout all’Insubria: al buio e al freddo il padiglione Morselli 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.