Il dottor Motolese, relatore al prestigioso congresso americano di dermatologia

Il primario della dermatologia all'ospedale di Circolo ha parlato di un importante tema oncologico

alberico motolese

Il dottor Alberico Motolese, primario di dermatologia all’ospedale di Varese è stato relatore all’American Academy of Dermatology, il più importante congresso annuale del mondo scientifico dermatologico degli Stati Uniti. Lo specialista ha tenuto una relazione su un argomento oncologico emergente, ovvero i carcinomi neuroendocrini a cellule di Merkel. 

Il congresso, tenutosi a Washington DC dal 3 marzo scorso, ha visto la partecipazione di circa settemila dermatologi provenienti da tutto il mondo ed è stato articolato in sessioni teoriche e pratiche di grande interesse.

Il lavoro compiuto dalla Dermatologia varesina in collaborazione con l’Anatomia Patologica e la Medicina del Lavoro di Varese per gli aspetti statistici, sarà oggetto di una pubblicazione poiché la casistica studiata ha portato a interessanti considerazioni sulla prognosi e spunti sulla gestione dei pazienti affetti da tale patologia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.