Esplosivi in azione, demolito il primo edificio delle “Farfalle”

Tutta la zona è stata transennata ed è stato imposto il divieto di transito a veicoli e pedoni. Si tratta di tre edifici di 5 piani di proprietà dell'Aler che saranno fatti implodere

Demolito con gli esplosivi il primo dei palazzi chiamati “Le farfalle” a Saronno, nel quartiere Matteotti. Sul posto, oltre ai tecnici dell’impresa, presenti anche gli agenti della polizia locale e i vigili del fuoco.

Galleria fotografica

Demolizione con esplosivi, i preparativi 4 di 11

Tutta la zona è stata transennata ed è stato imposto il divieto di transito a veicoli e pedoni. Si tratta di tre edifici di 5 piani di proprietà dell’Aler, la cui demolizione è iniziata oggi e terminerà venerdì. Il primo condominio è stato fatto implodere con esplosivi, controllati dalla ditta Cassaviva.

Le case di proprietà dell’Aler lasceranno spazio ad altri due edifici, sempre di proprietà dell’agenzia regionale, che saranno ricostruiti secondo canoni energetici più efficienti rispetto alle costruzioni realizzate negli anni ’70.

Tanti i curiosi accorsi per vedere il crollo, mentre gli edifici vicini hanno abbassato anche le tapparelle per evitare incidenti, come suggerito dai tecnici presenti sul posto. Presenti anche i vigili del fuoco, la polizia locale e i carabinieri, oltre al sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli. Demolizione a Saronno, l'implosione

Il primo edificio è stato fatto implodere alle 15 di martedì 15 marzo, mentre il secondo venerdì 18 marzo.

 

Manuel Sgarella
manuel.sgarella@varesenews.it

 

Raccontiamo storie. Lo facciamo con passione, ascoltando le persone e le loro necessità. Cerchiamo sempre un confronto per poter crescere. Per farlo insieme a noi, abbonati a VareseNews. 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Marzo 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Demolizione con esplosivi, i preparativi 4 di 11

Galleria fotografica

Demolizione a Saronno, l'implosione 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.