Rinnovati i vertici della CRI locale: Bianchi riconfermato alla guida

Il nuovo direttivo rimarrà in carica per 4 anni. Tra gli obiettivi, coinvolgere un maggior numero di giovani

croce rossa apertura

Angelo Michele Bianchi, 63 anni di Varese, medico di base, è stato riconfermato presidente del Comitato Locale di Varese della Croce Rossa Italiana.
La nomina è avvenuta lo scorso 18 marzo 2016, con provvedimento del Presidente Nazionale, avvocato Francesco Rocca.

Contestualmente è stato nominato il nuovo Consiglio direttivo, composto dal dottor Daniele Binda, funzionario dell’Università degli Studi dell’Insubria; dal signor Claudio Filippi, responsabile commerciale della Rossini Illuminazione Srl; dalla signora Laura Sessa, dirigente in pensione, e dal dottor Stefano De Marco, neo laureato in Ingegneria, in qualità di Consigliere Giovane.

Il Consiglio provvederà quanto prima ad una riorganizzazione dell’intero comitato varesino nato nel lontano 1884 e che nel tempo ha raggiunto il numero di 683 volontari suddivisi tra le tre unità territoriali di Varese, Gazzada Schianno e Tradate.

«Negli ultimi anni la Croce Rossa Italiana è andata incontro ad una grossa rivoluzione che si è concretizzata con l’adozione di un nuovo Statuto. Anche se è cambiata l’organizzazione, rimangono invariati i principi fondamentali e lo spirito di abnegazione dei suoi soci che quotidianamente si confrontano con la dura realtà di chi soffre senza distinzioni di alcuna sorta» ha dichiarato il Presidente.

Il programma del nuovo Consiglio, per il prossimo quadriennio, prevede il consolidamento delle aree già esistenti nel territorio e, compatibilmente con le risorse esistenti, l’individuazione di nuove iniziative atte a soddisfare le esigenze di una società che ogni giorno incontra nuove difficoltà e soprattutto diventa sempre più vecchia. «Il contesto sociale in cui operiamo – ha aggiunto Bianchi – presenta tassi di “trasformazione” piuttosto elevati e non sempre le strutture pubbliche esistenti riescono a rispondere in maniera efficace in tempi rapidi».

Un occhio particolare sarà rivolto ai giovani, ovvero ai soci volontari di età compresa tra quattordici e trentuno anni, che sono le colonne portanti dell’Associazione e senza i quali la Croce Rossa non potrebbe esistere. L’obiettivo è quello di coinvolgere nell’Associazione sempre più giovani nel periodo scolare adottando campagne di sensibilizzazione efficaci mediante incontri e giornate tematiche dedicate allo scopo direttamente nelle scuole.

«Il nuovo Consiglio mira a dare maggior spazio operativo ai giovani volontari che,
inizialmente accompagnati dai “senior”, dovranno sempre più assumere un ruolo strategico all’interno del comitato varesino. Largo ai giovani!» ha concluso il presidente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.