Unendo Yamamay, duro lavoro per la sfida clou contro Piacenza

Le farfalle vogliono ancora sperare nei playoff e la gara di sabato 2 aprile contro la Nordmeccanica Rebecchi sarà fondamentale. Intanto la Lega lancia il referendum #VolleyTime

Unendo Yamamy - Nordmeccanica Piacenza

Niente vacanze per le ragazze della Unendo Yamamay che già lunedì sono tornate al lavoro per preparare la gara più importante della stagione, quella contro la Nordmeccanica Piacenza, l’ultima della regular season e fondamentale per l’accesso ai playoff (sabato 2 aprile, ore 20.30, diretta RaiSportHD).

Le biancorosse scenderanno sul taraflex del Palayamamay consapevoli di avere tra le mani la chiave per aprire la porta ai playoff, visto che la Metalleghe Sanitars Montichiari che le precede in classifica di un solo punto, ha già concluso la sua avventura e sabato ha in calendario un turno di riposo.

Per preparare la gara di sabato, lo staff tecnico ha organizzato un programma di lavoro intenso che prevede anche un allenamento congiunto con il Club Italia, in programma per mercoledì 30 marzo (inizio ore 17:30).

I tifosi promettono una partecipazione in massa per sostenere le proprie beniamine e non mancheranno nemmeno i sostenitori delle piacentine che stanno vivendo un momento di crisi, dopo aver subito ben tre sconfitte consecutive, senza vincere nemmeno un set.

VOLLEY TIME – “A che ora vorresti che iniziassero, la domenica, le partite dei Campionati di Serie A Femminile?”

Questa è la domanda che la Lega Pallavolo Serie A femminile rivolge a tutti gli appassionati e tifosi del volley rosa, attraverso il referendum #VolleyTime.

La domanda nasce da una dichiarazione del Presidente di Lega Mauro Fabris che vorrebbe una nuova organizzazione per le partite di campionato: «E’ giunto il momento che l’orario di inizio delle partite venga anticipato. Paghiamo la monocultura calcistica, per la quale sono alla fine della domenica del calcio si poteva cominciare a fare altro, ma da tempo non si gioca più solo la domenica alle 15. Per le famiglie e per il pubblico a cui noi guardiamo l’orario delle 18 è impegnativo, specie d’inverno. Va solo vinto il blocco mentale, sono certo che avremmo più attenzione e più affluenza. Prima ancora di promuovere una ricerca di mercato, lancio questo sondaggio per sentire il parere di voi tifosi e appassionati, che siete i principali attori dello spettacolo».

La palla passa nella mani del pubblico, invitato a partecipare al referendum, votando il proprio orario preferito tra quelli proposti o indicando un eventuale altro giorno e orario di programmazione per i match della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 e A2.

Per votare sarà sufficiente registrarsi sul sito della Lega e rispondere alle due domande proposte e in ogni momento si potranno seguire le evoluzioni del risultato del referendum sui canali social della Lega pallavolo Serie A Femminile, il tutto griffato #VolleyTime.

Il referendum si chiuderà al termine della stagione 2015-16 e i risultati finali, con numero di votanti e percentuali, saranno decisivi a delineare le strategie delle prossime stagioni: qual è il vostro #VolleyTime?

di
Pubblicato il 29 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore