Usato, artigianato e sharing economy al mercatino di Zona Franca

Riparte sabato 19 marzo con il primo mercatino della stagione il progetto di Zona Franca, uno spazio che è insieme un punto di incontro, un progetto culturale e artistico e un take away

Zona Franca Varese

Riparte sabato 19 marzo con il primo mercatino della stagione il progetto di Zona Franca, uno spazio che è insieme un punto di incontro, un progetto culturale e artistico e un take away.

Forte l’impostazione sul modello di business della sharing economy, “quindi – spiega Franca Formenti,  l’ideatrice di Zona Franca – lo spazio messo a disposizione degli espositori è gratuito. Zona Franca si impegna di divulgare l’iniziativa, affinchè possa avere riscontri positivi sia per l’ attività di take away che per gli espositori, e diventare insieme punto di attrazione di nuove persone e nuovi progetti”.

In esposizione e in vendita nel mercatino prodotti artigianali, usato vintage e oggetti vecchi e curiosi.

Durante l’orario del mercatino (15.30-18.00), si potranno degustare e portare a casa torte dolci o salate, cheesecake, budini ed estratti, tutti preparati con ingredienti preferibilmente a chilometro zero e che rientrano in un progetto culturale legato al cibo, alla riscoperta di semi antichi e al rispetto di regole etiche e naturali della produzione agricola.

Zona Franca è a Varese, in Via Severo Piatti 9 (zona Palazzetto di Masnago)
Contatti: 340 6793582 www.zonafranca.biz

 

di
Pubblicato il 19 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore