Venti nuove telecamere per la video sorveglianza in paese

Il Comune ha comunicato di aver completato l’installazione del nuovo sistema che sarà pronto ad entrare in funzione in aprile

videosorveglianza videocamere telecamere telecamera

Venti telecamere di nuova generazione nei luoghi strategici del paese sempre collegate con la centrale operativa della polizia locale. Il Comune di Albizzate ha comunicato di aver completato l’installazione del nuovo sistema di video sorveglianza che sarà pronto ad entrare in funzione in aprile.

L’operazione ha richiesto un investimento di 43mila euro che hanno permesso la posa di 20 telecamere e della centrale operativa nell’ufficio di polizia locale in collegamento diretto. Si tratta di un sistema, spiega il Comune, costruito in modo da essere ampliato a secondo delle esigenze future.

Tre punti di ripresa sono stati collocati a Valdarno, a presidio della piazza principale, altri cinque veglieranno sul parco La Fornace collocati in diversi punti dell’area verde, tre sono stati posti nei pressi del cimitero, altri tre nell’area di piazzale Sefro ed infine sei telecamere si trovano in diversi punti della piazza IV novembre.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.