Ecco come Esino Lario è diventata la capitale mondiale di Wikipedia

All'Insubria la storia raccontata in un incontro con Iolanda Pensa, responsabile dell'evento e il sindaco del Piccolo paese. Con lei anche Maroni, Elmec ed Eolo

wikimania, il raduno mondiale di wikipedia a esino raccontato all'Insubria

Davide contro Golia, piccoli volontari contro grandi istituzioni, sogno contro organizzazione: sono molti gli insegnamenti emersi dall’incontro con gli studenti che si è tenuto stamani all’Università dell’Insubria, in via Dunant, cui ha partecipato il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che ha raccontato la genesi della nomina di un piccolo paese del lecchese,  Esino Lario, a sede del raduno mondiale 2016 di Wikipedia, Wikimania.

Galleria fotografica

wikimania, il raduno mondiale di wikipedia a esino raccontato all'Insubria 4 di 9

Durante l’incontro, cui ha presenziato anche il Rettore dell’Università Alberto Coen Porisini Iolanda Pensa, promotrice del progetto “Wikimania goes Outdoor” e Responsabile Generale Wikimania 2016, ha raccontato come il piccolo comune delle Grigne con la sua candidatura sia riuscito a superare grandi metropoli come Manila e cosa accadrà a giugno, quando Esino Lario ospiterà un migliaio tra sviluppatori, editori o semplici appassionati del portale della conoscenza collaborativa più conosciuto al mondo. «Un’idea che sembrava davvero pazza, ma per la quale ho ricevuto un supporto straordinario: per organizzare l’evento ho ottenuto 6 volte di più di quel che avevo chiesto»

Un incontro che vedrà anche Varese protagonista a ‘distanza’, con un data center innovativo che presterà i server e la propria capacità computazionale alla manifestazione. L’azienda Elmec di Brunello ha, infatti, implementato per l’occasione una soluzione «chiavi in mano» che permetterà agli organizzatori e ai partecipanti di lavorare con le migliori tecnologie in campo dal piccolo comune di Esino Lario. la Bustese EOLO SpA metterà invece a disposizione le proprie tecnologie e il proprio know-how, fornendo connettività a banda ultralarga all’intero evento: i partecipanti alle conferenze, workshop e incontri in calendario potranno così beneficiare di una connessione ultra veloce a 1Gbps. Senza contare che l’attuale sindaco di Esino, protagonista dell’organizzazione dell’evento, è nato e vive a Busto Arsizio «Anche se ora sono tornato Esinese, come i miei genitori che sono di li”.

«Siamo orgogliosi che Wikipedia abbia scelto Esino Lario e la Lombardia per il raduno mondiale 2016, perché l’evento rappresenta una grande occasione per valorizzare e fare conoscere ulteriormente la nostra regione –  ha dichiarato il Presidente, Roberto Maroni – La Lombardia è la regione dell’innovazione, anche dal punto di vista tecnologico e digitale. La Banda Larga copre il 99,6 per cento del nostro territorio. Stiamo lavorando per sviluppare anche la Banda Ultra Larga e abbiamo in programma un investimento significativo: oltre 450 milioni di euro, di cui 70 messi a disposizione direttamente dalla Regione».

«Non potevamo non partecipare in prima fila ad un evento significativo come il raduno di Wikipedia in Italia. – ha spiegato nel corso dell’incontro con gli studenti, Rinaldo Ballerio, Presidente di Elmec Informatica – Condividere la conoscenza, dunque eliminare le barriere imposte dal digital divide con l’aiuto delle nuove tecnologie è anche nello spirito della nostra azienda». 

A parlare di connettività e di come questa sia un elemento fondamentale per contrastare il digital divide anche Luca Spada, Amministratore Delegato di EOLO SpA. «Siamo particolarmente orgogliosi di contribuire in prima linea all’organizzazione di Wikimania 2016 – ha sottolineato Luca Spada, AD di EOLO SpA – un evento che ci ricorda come le grandi idee, supportate dalle tecnologie, possono abbattere anche le barriere più grandi. La condivisione della conoscenza su Wikipedia non sarebbe possibile senza la disponibilità di connessione e le giuste competenze digitali: EOLO è da sempre attiva nella lotta al digital divide e sostiene fortemente iniziative innovative e collaborative, affinché la diffusione della cultura possa costituire un’opportunità per tutti, nessuno escluso».

In linea con lo spirito di Wikimania 2016, Elmec Informatica donerà alla Biblioteca Comunale di Esino Lario, parte delle dotazioni tecnologiche installate per la manifestazione. “L’innovazione vera è quella che lascia il segno, migliora i processi, la produttività e la vita delle persone, rispettando i tempi e le caratteristiche del territorio”, ha concluso Ballerio.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

wikimania, il raduno mondiale di wikipedia a esino raccontato all'Insubria 4 di 9

Video

Ecco come Esino Lario è diventata la capitale mondiale di Wikipedia 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore