Si ispira a Mandela (e finisce coi Truzzi) la festa dello sport dell’Insubria

"Lo sport ha il potere di cambiare il mondo" di questa frase di Mandela prende lo spunto la giornata finale di orientamento all'insubria. Che inizia con Gentile e Ossola, e finisce con i Truzzi

Un dibattito su quanto lo sport possa cambiare il mondo con la partecipazione di grandi campioni e un pomeriggio per famiglie pieno di dimostrazioni sportive, con gran finale coi Truzzi Volanti: sarà una vera e propria festa dello sport la giornata finale della “settimana dei mestieri” dell’Insubria, l’iniziativa di orientamento professionale che è giunta alla seconda edizione e quest’anno si apre alla città, con eventi aperti al pubblico il venerdì e il sabato.

Sabato 14 maggio, in particolare, l’evento si intitola  “Sport e società”, ed è fatto di due momenti speciali, entrambi aperti a tutta la cittadinanza. A raccontare i particolari, nel video, è Andrea Usuelli, docente di Economia e componente della commmissione orientamento dell’ateneo dell’Insubria.

Un primo momento, più di riflessione l momento di riflessione Dalle 10 alle 13 nell’Aula Magna di via Ravasi si discute del ruolo dello sport come mezzo di integrazione e di mediazione nel corso del confronto “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo”, con ospiti del calibro di Bruno Dominici, preparatore atletico del Milan; Aldo Ossola, ex cestista della Pallacanestro Varese; Claudio Gentile, campione del mondo con la Nazionale Italiana nel 1982; Fabio Pizzul, consigliere regionale coordinatore del progetto “Sport in carcere”.

Nel pomeriggio il gran finale è al Campus di Bizzozero, PalaCusInsubria, dalle 14 alle 18,30: una iniziativa pensata per le famiglie e per i ragazzini dai 5 ai 12 anni, con attività sportive di squadra e individuali – dalla danza al per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni, i Flyer Gym e i Truzzi Volanti.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore