Dieta e sport nell’estate della Fondazione Ascoli

Viene distribuito alle 80 famiglie che si rivolgono al day hospital oncoematologico del Del Ponte il libro "Quando il cibo diventa cura". Venerdì 22 regata velica a Monvalle

Fondazione Ascoli

La Fondazione Giacomo Ascoli chiude la stagione estiva in bellezza con un annuncio e la seconda edizione di un evento sportivo ricco di passione e solidarietà.

Alla recente presentazione del libro edito da Macchione e finanziato dalla Fondazione “Quando il cibo diventa cura” segue la campagna promozionale del mangiar sano in collaborazione con i super mercati Tigros.

«Dalle nostre famiglie, e ancor prima dallo staff medico del nostro Day Hospital coordinato dalla dott.ssa Maddalena Marinoni, è nata l’esigenza di avere linee guida in merito all’alimentazione dei bambini sottoposti a cura oncoematologica – racconta Angela Ballerio, mamma del piccolo Giacomo al quale è intitolata la Fondazione – al fine di eliminare qualsiasi controindicazione. Da qui decidemmo di realizzare “Quando il cibo diventa cura”, avvalendoci di uno staff composto dalla psicologa Alessandra Mammano, dalla pediatra Manuela Aiolfi, dalle dietiste Eugenia Dozio e Claudia Maffoni, con l’esperta di cucina del benessere Gabriella Fantuz. Il volume viene donato in questi giorni ad ognuna delle ottanta famiglie attualmente presente in Day Hospital ed è contestualmente diventata operativa una collaborazione con Tigros che ha creato una card dedicata alla nostra Fondazione con la quale i clienti ottengono un sconto dell’8% sui prodotti Bio».

All’impegno quotidiano nel sostenere la ricerca sui linfomi pediatrici e al Day Hospital realizzato all’Ospedale Del Ponte di Varese, la Fondazione Giacomo Ascoli alterna momenti scientifici, ludici e sportivi. Ultimo appuntamento stagionale la seconda edizione della regata velica sul Lago Maggiore “Match Race Giacomo Ascoli” che verrà presentata venerdì 22 luglio alle 19.30 nello splendido Circolo Velico AVM in Via Roma 20 a Monvalle e dal mattino seguente per l’intero fine settimana vedrà protagonisti dieci equipaggi a bordo di splendide imbarcazioni capitanate da campioni della Vela nazionale e internazionale come il totem Mauro Pelaschier, il plurititolato luinese Flavio Favini e con loro Marco Bellorini, Alfio Lavazza, Fabio Ascoli, Marco Caverzasio, Aldo Bottagiso, Marco Di Natale, Marco Fizzotti e Luca Marolli.

Fondazione Ascoli

«Siamo orgogliosi di poter riabbracciare tanti campioni ma soprattutto amici vicini alla causa della nostra Fondazione – le parole del presidente Marco Ascoli – Anche questa seconda edizione della regata come ogni altra nostra iniziativa è mirata alla raccolta fondi al momento concentrata su due obiettivi primari. Il primo è quello di sempre del sostegno alla ricerca per la quale quest’anno siamo già arrivati a distribuire oltre 50.000 euro ai nostri centri di riferimento di Varese, Pavia, Monza e Padova. Secondo obiettivo altrettanto importante è quello di realizzare al ‘Del Ponte’ tre camere asettiche utili alla cura dei linfomi pediatrici. Progetto in un primo momento quasi utopistico arrivato oggi a buon punto grazie allo splendido e determinante impegno dei tifosi della Curva Nord del Varese e della famiglia Gibellini che con l’asta benefica “Fuck the Cancer” hanno raccolto fondi in quantità già sufficienti a coprire i costi di quasi due delle tre camere previste. Quindi, ora siamo tutti concentrati sulla regata che unirà passione e solidarietà, poi, senza dimenticare nemmeno per un giorno in ospedale i piccoli pazienti e i loro genitori, concederemo ai nostri 60 volontari un paio di settimane di pausa per poi ritrovarci a programmare l’intenso calendario dell’attività autunnale e invernale. Sottointeso è il nostro grazie all’infinita schiera di amici, medici e volontari che donando fondi, professionalità e tempo libero condividono con noi un impegno totale di attenzione per gli altri».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2016
Leggi i commenti

Foto

Dieta e sport nell’estate della Fondazione Ascoli 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore