Femminenote, musica e poesia per raccontare le donne

Una serata con le parole di Alda Merini e di Alfonsina Storni che si intrecciano alle note in un viaggio tra ritratti femminili insoliti e magici

Meravigliosi i fiori di loto dell'isolino Virginia sul lago di Varese

L’assessorato alla cultura del comune di Ispra insieme alla biblioteca comunale, all’associazione Binario 752 e alla pro loco organizza Femminenote, Raccontando di donne in musica e poesie.

L’iniziativa, a cura del Gruppo Perduo (Maurizia Punginelli e Marco Rosa), è in programma il 21 agosto alle 21 a Ispra in Piazza Ferrari o (in sala Serra in caso di Maltempo).

Il progetto FEMMINENOTE nasce dall’affine curiosità che lega i due artisti i quali, esplorando generi e stili musicali che attraversano il XX secolo (dalla samba al pop), costruiscono piccoli cameo di musica e poesia volti a raccontare femminilità diverse, antitetiche, a volte stereotipate nei tratti e nei colori, figlie del loro tempo. E’così che la poesia di Alda Merini e di Alfonsina Storni si intrecciano alle note in un fascinoso viaggio tra ritratti femminili insoliti e magici.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Agosto 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.