Serie B tosta ma i Mastini non hanno paura: “Obiettivo playoff”

Presentata al BellaVita Café la rinnovata formazione giallonera. Il nuovo coach Fedrizzi: "La squadra ha voglia di lavorare". Silva, neo capitano al ritorno a Varese: "Campionato di buon livello, noi ci proviamo"

Dopo una stagione travagliata, quella scorsa, in cui la squadra (con un organico ridotto e affaticato) è arrivata lontana dalla qualificazione ai play-off, l’Hockey Club Varese riparte per la nuova annata sportiva con una base più solida e una buona dose di entusiasmo. La formazione giallonera si è presentata questa sera, giovedì 15, in un locale del pieno centro cittadino (il Bella Vita di Elia Luini) a pochi giorni dall’inizio ufficiale del campionato di serie B fissato per domenica 25, quando è subito in calendario il derby contro il Como.

Galleria fotografica

Presentazione Hockey Club Varese Mastini 2016 2017 4 di 6

Obiettivo dichiarato dei Mastini e quello di tornare a disputare i play-off: la serie B non è un torneo facile e anzi – è opinione comune – si è livellato verso l’alto, ma l’entusiasmo in casa varesina permette di sperare in un arrivo tra le prime otto formazioni. Lo dice chiaramente il presidente Davide Quilici (nella videointervista qui sopra), lo ribadiscono due delle grandi novità di quest’estate, il coach Massimo Fedrizzi e il capitano Alex Silva, cavallo di ritorno in giallonero dopo tante stagioni passate a Torre Pellice.

IL COACH: SQUADRA CAPACE DI FARE SACRIFICI – Chi è soddisfatto del lavoro estivo è certamente il nuovo allenatore Fedrizzi: «Ho iniziato da subito con un motto: “Patti chiari, amicizia lunga”. Nei patti rientrava anche il fatto che la preparazione a secco sarebbe stata dura: i ragazzi l’anno scorso erano abituati a 2/3 allenamenti a settimana, io ho chiesto di arrivare a sei, sabato compreso. E la risposta è stata ottima: ogni giorno ho avuto almeno 18/20 giocatori al lavoro pronti al sacrificio. Ora abbiamo iniziato le sedute su ghiaccio e posso dire di aver visto un gruppo affiatato e volenteroso: anche il test effettuato con il Chiasso è stato positivo pur se terminato 6-4 per loro. Una partita molto equilibrata, decisa solo da qualche episodio, che mi fa ben sperare. Ora vediamo l’amichevole di domenica prossima con il Milano: dico già che non mi interessa troppo il risultato, ma da come si muoverà la squadra capirò quali sono le nostre vere ambizioni».

Dopo un’annata con pochi – a volte pochissimi – giocatori in organico, in questo momento Fedrizzi deve gestire una rosa davvero abbondante. «Tra chi è rimasto, qualche giovane aggregato, i nuovi e chi è qui in prova sto lavorando con ben 28 uomini di movimento oltre ai portieri. Il vantaggio è che c’è grande competizione, visto che nessuno ha il posto garantito, però da settimana prossima inizieremo a sfoltire il gruppo».

Presentazione Hockey Club Varese Mastini 2016 2017
Silva, a destra, con il Mastino Augusto, la mascotte della società

IL CAPITANO: CAMPIONATO LIVELLATO ALL’INSU’ – Varesino, con quattro stagioni in giallonero all’attivo compresa una ormai lontana Serie A, ma trapiantato a lungo alla Valpe, Alex Silva è tornato a casa con la voglia di lasciare il segno in maglia Mastini. E ha ricevuto subito l’investitura a nuovo capitano con il beneplacito proprio di Fedrizzi.
Anche Silva inizia da un commento verso la rosa molto ampia: «Naturalmente non spetta a me entrare in queste decisioni né in quelle future: per ora siamo davvero tanti, anche se il lato positivo è che il coach può valutare davvero molte opzioni di gioco diverse. Per esperienza però, so che il numero e l’impiego si normalizzeranno con il passare del tempo».

Silva, che è giocatore esperto (36 anni), prova a prevedere che torneo sarà la prossima Serie B: «Mi pare un campionaato che si è livellato nei valori, mentre lo scorso anno c’era grande differenza tra le prime e le ultime. E secondo me questo livellamento guarda verso l’alto: molte formazioni si sono rinforzate. Non sarà sicuramente un’annata semplice e per una squadra come Varese, che punta all’ottavo posto, sarà determinante il lavoro fatto in settimana. La cura dei dettagli, l’attenzione nel preparare le partite potranno fare la differenza quando dovremo raggiungere la quota playoff». Dal punto di vista personale, Silva si schiera a fianco di Fedrizzi: «Il coach è a sua volta una novità, ma mi piace il suo modo di fare e di dirigere la squadra. Se sono tornato ai Mastini lo devo anche a lui, alle sue idee, alla sua voglia. Infine, dico che il nostro gruppo ha buone qualità, non solo a livello di gioco ma anche sul piano personale».

VIDEO – L’intervista al presidente Davide Quilici

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Settembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Presentazione Hockey Club Varese Mastini 2016 2017 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.