Per il 70esimo dell’Hotel Ungheria un pacco di regali alla bicentenaria città

2 convegni, una giornata di sport, un libro e persino una borsa di studio: èil regalo alla città la famiglia Segafredo per i 70 anni dell'hotel

La festa per i 70 anni dell'hotel Ungheria

Un convegno storico, uno improntato sullo sport,  una intera giornata di giochi e sport “gemellati” con il campus Universitario. E poi un aperitivo glamour, un libro storico sulla zona e persino una borsa di studio per un ricercatore dell’Insubria: è questo il sostanzioso “pacchetto regalo” che la famiglia Segafredo, titolare da sempre dell’Hotel Ungheria di Viale Borri, ha voluto regalare alla città di Varese, che quest’anno compie 200 anni, in occasione del 70esimo anniversario della sua attività.

Galleria fotografica

La festa per i 70 anni dell'hotel Ungheria 4 di 27

«E’ un’idea che è venuta a gennaio scorso, durante una conversazione con il professor Minazzi – spiega Simone Segafredo – Stavamo pensando a come festeggiare il nostro settantesimo anniversario ed è saltata fuori la proposta di occuparsi della zona in cui siamo nati, viviamo e di cui prendiamo il nome».

Da lì, è partita l’organizzazione di ben due convegni, svoltisi entrambi venerdì 7, in collaborazione con il Centro Internazionale Insubrico e l’Università dell’Insubria. Il primo sulla Storia di Varese e del quartiere Ungheria, dedicato appunto allo sviluppo urbano della zona a sud di Varese. Il secondo ispirato dal volume “Meteore su Varese”, che ha visto protagonista una tavola rotonda con alcuni dei principali protagonisti dello sport varesino che si sono affermati a livello mondiale, da Dino Meneghin a Margherita Acquaderni.

Ma è partita da quella conversazione anche la giornata di domenica 9 ottobre, che unisce il Rione (e l’hotel) Ungheria al Campus Universitario: aperta in particolare a tutti gli studenti delle scuole elementari invitati a incontrarsi con alcuni dei principali sport storicamente praticati nel territorio di Varese, illustrati da varie associazioni: dalla Pallacanestro Varese al Panorama Golf dal Club Velico Velagranda Varese al Calcio junior, dalla Canottieri Varese al Club Scherma dallo Sci Nordico al Rugby Varese; dai Cavalli alle biciclette con la FIAB Varese.

L’aperitivo finale della giornata di venerdì è servito invece a presentare il pregevole libro sulla storia dell’Hotel e del rione, cresciuto e urbanizzato proprio nei settant’anni di vita dell’albergo, frutto dell’appassionata ricerca del professor Renzo Talamona.

E per annunciare che il supporto degli sponsor presenti nel volume – una vera e propria “raccolta” delle attività industriali e commerciali della zona, che si è mobilitata in massa per il progetto –  e la generosità della famiglia Segafredo ha permesso non solo di finanziare il volume ma anche di raccogliere ben 8000 euro per l’istituzione di una borsa di studio da attribuire a un giovane ricercatore per approfondire la Storia del lago di Varese.

Mica poco come regalo di compleanno per i 200 anni di Varese città, donato da una realtà che la vive intensamente da 70 anni.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Ottobre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La festa per i 70 anni dell'hotel Ungheria 4 di 27

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.