Poletti alla Bandera: “Senza industria non ci sarebbe innovazione”

Il ministro del Lavoro ha visitato l'azienda bustocca che di recente ha aperto un nuovo reparto per testare i macchinari per estrusione. Comerio: "Qui siamo sarti che fanno macchinari su misura"

ministro poletti bandera busto arsizio

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti ha fatto visita quest’oggi, giovedì, alla Bandera di Busto Arsizio, una realtà con 70 anni di storia e fiore all’occhiello del manifatturiero bustocco. L’appuntamento, organizzato dalla deputata fagnanese del Pd Maria Chiara Gadda che ha fortemente voluto questo momento.

Galleria fotografica

Il ministro Poletti in visita alla Bandera 4 di 15

L’obiettivo era quello di mettere in luce una delle più importanti e innovative realtà produttive del territorio e mostrarla al ministro che, quando può, abbina questo tipo di appuntamenti agli impegni istituzionali come quello che lo attende a Ville Ponti con la Camera di Commercio e – in serata –  ai Molini Marzoli di Busto Arsizio per il referendum costituzionale.

I fratelli Franco e Piero Bandera, che hanno ricevuto l’azienda dalle mani del fondatore e padre Luigi, hanno accompagnato Poletti nel nuovo polo dove vengono testati i macchinari insieme ai clienti che poi li acquistano, permettendo loro di adattarle alle esigenze delle proprie aziende. «Come acquistare un vestito su misura da un sarto – ha commentato Riccardo Comerio, presidente di Univa – non a caso veniamo da una grandissima tradizione tessile». Una necessità per un’azienda che basa il 90% del fatturato sull’export.

Alla visita hanno preso parte anche l’assessore all’urbanistica Isabella Tovaglieri, in rappresentanza del sindaco Antonelli, l’ex-consigliere comunale Pd Walter Picco Bellazzi, il deputato del Pd Angelo Senaldi e il prefetto di Varese Giorgio Zanzi.

Il ministro ha ricordato i suoi trascorsi in agricoltura e ha mostrato di conoscere anche il settore dei film in plastica ma il suo intervento è stato un elogio agli imprenditori che investono in innovazione: «Per essere un Paese all’avanguardia abbiamo bisogno di un settore industriale forte – ha spiegato – tutte le innovazioni, prima di diventare di uso comune, passano per l’industria e per questo credo fortemente che l’industria vada supportata».

Poletti ha parlato di provvedimenti in questo senso che puntano a riavvicinare i giovani al mondo della produzione: «Stiamo investendo molto nel ritorno degli studenti agli istituti tecnici – ha detto – solo così potremo assicurare un futuro che non sia fatto solo di finanza e di terziario».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il ministro Poletti in visita alla Bandera 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore