C’è anche un po’ Varese nel nuovo album di Mina e Celentano

Il paroliere varesino Fabio Ilacqua, dopo il successo di Sanremo 2016 con "Amen" di Francesco Gabbani, ha scritto una canzone per la "coppia d'oro"

Mina celentano

Un brano per Mina e Celentano. Dopo aver vinto l’ultimo Festival di Sanremo come autore di “Amen”, il varesino Fabio Ilacqua torna a far parlare di sè con una canzone scritta per “la coppia d’oro della musica italiana“. L’11 novembre uscirà “Le Migliori”, il disco che celebra la reunion tra i due grandi artisti dopo vent’anni dalla loro ultima collaborazione.

«E’ stata una tripla soddisfazione – spiega il paroliere -. E’ successo tutto in maniera rocambolesca. Quando ho scoperto che Mina e Celentano stavano lavorando ad un nuovo disco era troppo tardi, avevano già scelto tutte le canzoni da inserire nell’album. Prima di partire per le vacanze però ho deciso di provarci lo stesso, in due giorni ho scritto il brano e gliel’ho spedito. E’ il primo brano scritto interamente da me, musica e parole».

Dopo una settimana Fabio riceve una chiamata dalla BMG perchè contattati da Massimiliano Pani, il figlio/agente di Mina: «Il brano è piaciuto ed hanno deciso di inserirlo nell’album. Succede raramente che un album venga “riaperto” una volta che i brani sono stati scelti». 

Il testo si intitola “A un passo da te”: «Inizialmente è nato come “Ragione e Sentimento”, perchè ispirato al libro, ma Celentano ha preferito rinominarlo. E’ un dialogo tra due persone, lui più raziocinio e lei istinto ed emozione e viene cantato da entrambi». Una descrizione che rimanda subito alla famosa “Acqua e Sale”: «Non sei la prima persona a dirlo. Chissà, io non ci avevo pensato, ma potrebbe essere».

Fabio continua: «L’ultima sorpresa è arrivata ieri durante la conferenza stampa. Ho scoperto che Mina e Celentano, alla fine del brano hanno chiesto di lasciare un pezzo del provino originale che avevo mandato, con i miei cori». I due artisti non erano presenti durante la presentazione dell’album, quindi Fabio non li ha incontrati di persona: «Chissà forse succederà più avanti» spiega.

Insomma, «meglio di così non poteva andare» e da domani potremo ascoltare il pezzo di questo paroliere varesino che aveva già dimostrato talento con “Amen”, il tormentone sanremese cantato da Francesco Gabbani. «Collaboriamo ancora insieme e stiamo portando avanti diversi progetti. Oltretutto nell’album di Mina e Celentano c’è un pezzo scritto anche da lui». Si intitola “Il bambino col fucile” ed è l’unico pezzo del disco cantato solo da Celentano.

«Sono contento di far parte di questo disco – spiega – l’ho fatto quasi per gioco e invece eccomi qui». Intanto le sue collaborazioni continuano e siamo certi sentiremo ancora parlare di lui di Fabio: «Mi piace poter scrivere per gli altri, anche per mondi musicalmente lontani dai miei. Un giorno forse, pubblicherò anche un mio disco, ma una cosa piccola».

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore